Calcio Catania, parla Camplone alla vigilia della prima giornata

-1 al primo calcio d’inizio di questo campionato di Serie C dove i rosso-azzurri se la vedranno nella “tana dei lupi” del Partenio contro Avellino

69620827_2502516149816093_7439074645925429248_n

Terminata da meno di un’ora la conferenza stampa pre-partita di mister Andrea Camplone, svoltasi questa mattina presso la sala conferenze di Torre del Grifo Village, in vista della prima giornata di campionato 2019/2020 che vedrà gli etnei confrontarsi fuori casa contro l’Avellino al Partenio.

Queste, in sintesi, le dichiarazioni del tecnico rosso-azzurro alle domande presentate dai giornalisti presenti in sala.

“Adesso si fa sul serio. Abbiamo svolto partite amichevoli più o meno importanti, ma già da domani bisogna iniziare la caccia per i 3 punti. L’Avellino non va sottovalutato, anche perché è una delle compagini più forti del nostro Girone C; ma in ogni caso, bisogna rispettare ogni avversario e non cullarsi in nessuna delle partite che affronteremo. Personalmente, poi, vedo la sfida di domani (e anche la prossima) come calcio d’agosto. Per vedere una squadra collaudata e capire tutte le lacune sul quale bisogna intervenire, serve aspettare almeno tre/quattro partite dall’inizio della stagione. Per domani abbiamo 22 calciatori convocati. Ovviamente mancheranno: Biagianti, Calapai ed Esposito perché devono ancora scontare la squalifica della passata stagione, ma coloro che sono stati chiamati in causa per partire verso Avellino sono a disposizione e pronti a scendere sul terreno di gioco. Ho già le idee chiare anche sull’undici titolare che domani scenderà in campo, mi riservo solo due/tre cambiamenti che potrei modificare subito prima dell’inizio del match. Non ho mai pensato, come si parlava in questi ultimi giorni, di schierare Marchese da difensore centrale, è difficile mettere un terzino come lui su quella posizione. Qualche difficoltà, ma nulla di insuperabile, la stiamo avendo con Mbende in questi primi giorni dal suo arrivo in rosso-azzurro perché il ragazzo non parlando la nostra lingua a volte si trova in difficoltà. Il gruppo, invece, si è integrato e questo è uno degli aspetti più importanti. Abbiamo lavorato molto dal punto di vista tattico e ci riserviamo diverse soluzioni contro l’Avellino. Loro hanno una rosa per lo più giovane, mentre la nostra è sicuramente più esperta anche in termini di età. Mi aspetto una bella partita ma dobbiamo riuscire ad esprimere nel migliore dei modi il nostro gioco domani. Sui giovani, non guardo la carta d’identità, chi si sacrifica  sul campo e riesce a dimostrarmi di meritarsi un posto da titolare verrà inserito senza nessun problema, o dal primo minuto o a gara in corsa. Sul fronte mercato non credo che ci siano altri colpi in entrata. Di solito ci si aspetta la ciliegina sulla torta, ma difficilmente arriverà in questa stagione; mentre in uscita, qualcuno potrebbe partire in prestito per andare a mettere minuti importanti sulle gambe e trovare più spazio in questo campionato”.

Catania che debutterà contro l’Avelino fuori casa domani alle ore 15:00. Gara, ricordiamo, valida per la prima giornata del campionato di Serie C Girone C 2019/2020. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *