Consorzio Isole dei Ciclopi, il prof. Cosentino nuovo presidente dell’Area Marina Protetta

Il docente è stato designato all’unanimità nel corso della seduta del Cda del Consorzio che si è tenuta giovedì 18 aprile, che ha sancito altresì la nomina dei nuovi consiglieriLogoAreaMarinaProtettaCiclopi

Consorzio Isole dei Ciclopi, il prof. Cosentino nuovo presidente Delegato permanente del rettore dell’Ateneo è il prof. Carmelo Monaco Il prof. Salvatore Luciano Cosentino, ordinario di Agronomia e coltivazioni erbacee dell’Università di Catania, è il nuovo presidente del Consorzio Isole dei Ciclopi che dal 2001 gestisce in affidamento, per conto del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio, l’Area marina protetta Isole Ciclopi. Il docente è stato designato all’unanimità nel corso della seduta del Cda del Consorzio che si è tenuta giovedì 18 aprile, che ha sancito altresì la nomina dei nuovi consiglieri. Per quanto riguarda la componente universitaria, sono stati nominati anche il prof. Carmelo Giovanni Monaco (delegato permanente del rettore Francesco Basile) e la prof.ssa Marisa Meli. Il Comune di Aci Castello ha indicato come consiglieri la dott.ssa Valeria Amarù (delegata del sindaco Filippo Drago), l’avv. Nunzio Santi Di Paola e il capitano di vascello Agatino Catania. «Ringrazio tutti gli altri componenti per la fiducia accordatami e per il clima di serenità e di collaborazione che si è subito instaurato – ha spiegato il prof. Cosentino, che dal 2011 al 2018 ha ricoperto il ruolo di direttore del Dipartimento di Scienze delle produzioni agrarie e, di seguito, del Dipartimento di Agricoltura, Alimentazione e Ambiente dell’Università di Catania -. Dopo alcuni mesi di stasi è necessario riprendere con urgenza i numerosi adempimenti e le istanze accumulate al fine di dare riscontro al mandato del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, del Comune di Acicastello e dell’Ateneo di Catania e soprattutto risposte al territorio ricadente nell’area marina protetta. Sono fiducioso che torneremo presto a regime, anche con la preziosa collaborazione del personale del Consorzio». Il docente, inoltre, ha ricoperto i ruoli di componente del Senato accademico dell’Ateneo, di presidente della Società Italiana di Agronomia, di componente dell’Accademia dei Georgofili e dell’Accademia Nazionale di Agricoltura.


© Riproduzione riservata
Tags:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *