Polo Tattile Multimediale: “Una Domenica al Museo per far scoprire alle famiglie la Tiflologia”

Il presidente della Stamperia Braille di Catania spiega come sono state organizzate le visite guidate alla struttura divulgativa della Onlus, la quale offre non solo la possibilità di apprezzare attraverso il tatto sia sculture, sia dipinti famosi riprodotti con il metodo di scomposizione in piani “Ottico-Tattili”, ma mostra anche tutte le altre meravigliose scoperte di quella scienza che consente ai ciechi di comprendere la realtà in cui vivono

“Sarà un viaggio affascinante in un mondo sconosciuto, che mi sento di consigliare soprattutto alle famiglie”.

Così Nino Novello, presidente della Stamperia Braille di Catania, presenta il progetto di visite guidate alla struttura divulgativa della Onlus, il Polo Tattile Multimediale di via Etnea, che offre non solo la possibilità di apprezzare attraverso il tatto sia sculture, sia dipinti famosi riprodotti con il metodo di scomposizione in piani “Ottico-Tattili”, ma mostra anche tutte le altre meravigliose scoperte della Tiflologia, la scienza che consente ai ciechi di comprendere la realtà in cui vivono.

L’invito viene rivolto da Novello alle famiglie siciliane in occasione della prossima “Domenica al Museo”, quella del primo ottobre, quando, dalle 19 alle 24, il Polo Tattile Multimediale sarà aperto per ricevere sia le persone disabili con i loro accompagnatori – per i quali l’ingresso è gratuito, così come per i bambini con meno di dieci anni – sia gli altri visitatori, che pagheranno un prezzo ridotto di due euro e cinquanta centesimi.

“Da tempo – ha spiegato Novello – abbiamo scelto di aderire all’iniziativa nazionale voluta dal Ministero dei Beni e delle Attività culturali e del turismo, ma stavolta abbiamo voluto organizzare un viaggio particolare dedicato, come detto, alle famiglie, che possa servire, attraverso la comprensione delle condizioni di ciechi e ipovedenti, a giungere a una maggiore integrazione sociale. Comprendere attraverso quali strumenti il nostro compagno di scuola cieco ‘vede’ il mondo circostante, può rappresentare un’importante scoperta per i bambini. E questo vale naturalmente anche per gli adulti”.

Contrariamente a quanto avvenuto finora, dunque, il “viaggio” alla scoperta del Polo Tattile Multimediale partirà per i gruppi che saranno costituiti da un numero limitato di persone con il supporto di una guida, ogni venti minuti (dalle 19.20 alle 23, dunque).

Nel Museo Tattile si potranno “toccare con mano” i plastici del Teatro Massimo Bellini e del Palazzo degli Elefanti, del Colosseo e della Torre Eiffel, della Moschea Blu di Istanbul e delle Piramidi, quadri (in rilievo) dipinti da Michelangelo e Caravaggio, sculture come il David di Donatello. Tutti supporti realizzati nei laboratori tiflologici della Stamperia Regionale Braille di Catania, da oltre trent’anni impegnata nell’integrazione scolastica, sociale e lavorativa di ciechi e ipovedenti. Ma nel Polo Tattile ci sono da scoprire anche il “Giardino sensoriale”, il “Bar al buio”, il primo permanente in Italia, e uno showroom che offre la possibilità di conoscere – e provare – i più moderni ausili per non vedenti, dagli orologi alle tastiere per pc a mille altri oggetti.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *