UNICT, gli immaginari della democrazia partecipativa in Europa

Venerdì 18 giugno, alle 17,30, la Scuola Superiore di Catania ospita Yves Sintomer, docente di Scienze politiche all’Università di Parigi 8.

L’Europa vive una crisi strutturale della rappresentanza politica. Davanti alla perdita di legittimità del sistema e allo sviluppo di tendenze autoritarie, la democrazia partecipativa si presenta come una via per migliorare la situazione. Questa prospettiva viene condivisa da attori molto diversi, dal movimento dei “gilet gialli” fino all’Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico o alla Commissione Europea che per la prima volta ha introdotto panel sorteggiati nel design della Convenzione per il futuro dell’Europa, da partiti di destra populista a partiti della sinistra radicale passando per partiti del centro. Temi su cui interverrà il prof. Yves Sintomer, docente di Scienze politiche all’Università di Parigi 8 e al Centro di ricerca sociologica e politica di Parigi, nel corso dell’incontro organizzato dalla Scuola Superiore di Catania, dal titolo “Gli immaginari della democrazia partecipativa in Europa”, in programma venerdì 18 giugno, alle 17,30, online sulla piattaforma Microsoft Team. Il colloquium prenderà l’esempio delle conferenze cittadine sorteggiate sul clima che sono state organizzate in vari paesi europei e, più globalmente, dei panel sorteggiati. Tre imaginari democratici sostengono lo sviluppo della democrazia partecipativa in questa direzione: quelli della democrazia deliberativa, della democrazia antipolitica, e della democrazia radicale. Nel corso dell’incontro si discuterà di punti comuni e divergenze tra questi tre imaginari e di scenari di sviluppo che si possono dedure per i prossimi anni. I lavori saranno aperti dalla prof.ssa Maria Rosaria Maugeri, presidente Scuola Superiore di Catania, e moderati dalla prof.ssa Adriana Di Stefano, coordinatrice classe delle Scienze Umanistiche e Sociali della scuola d’eccellenza. Yves Sintomer, docente invitato dalla Maison Française d'Oxford, membro associato del Nuffield College e del Dipartimento di Politica e Relazioni Internazionali dell’Università di Oxford, è anche docente dell'Università di Neuchâtel e dell'Università del Paese Vasco. È stato vicedirettore del Centro Marc Bloch di Berlino ed è senior fellow onorario dell'Istituto Universitario in Francia, una delle istituzioni academiche più prestigiose del paese. Nei suoi numerosi scritti, pubblicati in 19 lingue, si è occupato di democrazia (in particolare sulla democrazia partecipativa e deliberativa, così come sui trasferimenti internazionali) e rappresentanza politica. Per partecipare all’incontro vai al seguente link https://bit.ly/3goYPIT

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *