Una nave di libri per Barcellona: VII edizione dal 20 al 24 aprile 2016

Oggi a Roma la conferenza stampa dell’evento. Con Diego De Silva, Lorenzo Marone, Emanuela Ersilia Abbadessa, Sara Rattaro, Gaetano Savatteri, Mimmo Calopresti e tanti altri, una grande festa tra Italia e Spagna per celebrare la Giornata Mondiale del Libro.

22mar16_UnaNavedilibri_Confstampa

Si è svolta oggi a Roma la conferenza stampa di presentazione di Una nave di libri per Barcellona, la manifestazione culturale promossa dal mensile Leggere:tutti e da Grimaldi Lines. All’evento sono intervenuti Sergio Auricchio, editore di Leggere:tutti, Giuseppe Marchetti Tricamo, direttore di Leggere:tutti, Maurizio Riccardi, direttore dell’Archivio Riccardi e curatore della mostra fotografica “I tanti Pasolini”, Allegra Bartalucci, Executive Grimaldi Lines, Gino Manfredi, attore e doppiatore. Tra i presenti anche alcuni dei protagonisti di quest’anno, tra cui Gaetano Savatteri, Mimmo Calopresti, Roberto Ippolito, gli attori Francesco Foti e Maurizio D’Agostino del collettivo “Voci nel deserto”, lo chef Renato Bernardi, Anna Appolloni, Donatella Barazzetti e Antonella Cammarota. Una nave di libri per Barcellona, prevista dal 20 al 24 aprile, negli anni si è imposta per dimensioni e spessore come uno degli appuntamenti principali con la cultura in Italia. E non solo per il valore dei contenuti proposti, ma anche per il progetto che la sostiene, sempre più ambizioso anche da un punto di vista sociale. Una delle parole chiave di questa settima edizione è infatti “migrazione”. La migrazione delle migliaia di rifugiati che tutti i giorni sbarcano sulle nostre coste in cerca di un futuro migliore e la migrazione della scrittura, la trasposizione fisica del pensiero, dei numerosi autori che abbandonano la propria lingua madre per scrivere nella lingua del Paese di adozione. “Attraverso questa iniziativa vogliamo promuovere la lettura ma anche e soprattutto lanciare un messaggio di pace”, ha dichiarato Giuseppe Marchetti Tricamo in apertura della conferenza stampa, “ed è proprio per questo motivo che quest’anno abbiamo voluto inserire nel programma anche le voci di scrittori che hanno origine straniera e che con la propria esperienza e i propri racconti arricchiscono la letteratura in Italia, tra cui Anilda Ibrahimi, Leyla Khalil e Cristina Ali Farah”. “Se si conoscono le tradizioni di un popolo”, ha ricordato invece Sergio Auricchio, “difficilmente si può essere nemici, perché la conoscenza unisce, sempre. Lavoriamo sin dall’inizio sulle possibilità di nuovi orizzonti, al contempo valorizzando la nostra natura di ricerca, apertura. La manifestazione stessa peraltro, per come è concepita e realizzata, è già una scoperta. Perché si tratta infatti di un vero e proprio viaggio – e come ogni viaggio ha in sé la conoscenza di culture diverse - che salpa il 20 aprile da Roma Civitavecchia e raggiunge la città di Barcellona il giorno successivo”. “La migrazione”, ha precisato l’attore Gino Manfredi durante il suo intervento, “non è sempre sinonimo di disperazione. Ci sono aspetti diversi da considerare ed è proprio per questo motivo che sto preparando per Una nave di libri 2016 una performance teatrale a più voci che renda conto della complessità del tema”. Contaminazione come arricchimento, dunque, non solo in campo letterario ma anche enogastronomico grazie alla partecipazione dello chef Renato Bernardi, che ha ribadito: “Nelle altre culture ci sono aspetti fondamentali che vanno interpretati. Io lo faccio in cucina e per me è un’occasione ghiotta poter miscelare insieme i sapori della cucina mediterranea con altre tradizioni culinarie”. Dalla letteratura alla cinematografia, passando per la fotografia, l’arte teatrale e la gastronomia: sono molti gli incontri in programma durante le traversate e nel capoluogo catalano, così come molti sono i protagonisti che hanno accolto con entusiasmo l’invito di salire a bordo della Cruise Barcelona: Emanuela Ersilia Abbadessa, Diego De Silva, Roberto Ippolito, Lorenzo Marone, Sara Rattaro, Roberto Riccardi, Gaetano Savatteri, il regista Mimmo Calopresti. E ancora, Anna Appolloni, Donatella Barazzetti e Antonella Cammarota, Fiorella Cappelli, Mario Bernardi Guardi, Vittorio Russo, e lo staff della libreria Iocisto, la prima in Italia ad azionariato popolare. Per tutti i giorni della navigazione è aperta inoltre al pubblico la mostra fotografica I tanti Pasolini realizzata dall’Archivio Riccardi e curata da Maurizio Riccardi e Giovanni Currado. Ventisei scatti, per la maggior parte inediti, che ritraggono espressioni e posture di uno degli intellettuali più illuminati del Novecento, ma soprattutto svelano l’anima di un uomo: al Premio Strega in veste di candidato, in tribunale accusato di vilipendio alla Religione di Stato per il film La Ricotta o al Premio Viareggio con Ungaretti. Una nave di libri, organizzata da Leggere:tutti in collaborazione con Grimaldi Lines, ha il patrocinio dell’ANP (Associazione Nazionale Dirigenti e Alte Professionalità della Scuola), Biblioteche di Roma, Istituto Italiano di Cultura e la Casa degli Italiani di Barcellona. L’evento è sponsorizzato da Moak ed è realizzato in collaborazione con la libreria Iocisto e Arion Librerie. La rivista Leggere:tutti, diretta da Giuseppe Marchetti Tricamo, si è distinta sin dalla sua fondazione per il forte impegno nella promozione della lettura in Italia, grazie anche all’organizzazione di numerose iniziative culturali di qualità. Tra queste, Un treno di libri per Napoli, treno speciale con 500 lettori e scrittori organizzato per due edizioni, Scrittori in campagna e aMare Leggere, festival della letteratura per ragazzi sul mare, dedicata agli studenti e giunto nel 2016 alla quarta edizione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *