Tisane e infusi: perché sono così amati

Una buona tisana riesce sempre a risollevare il morale e permette di concedersi una piacevole pausa di benessere.

Un’abitudine che vale non solo durante l’autunno-inverno ma anche d’estate, soprattutto da quando sono sempre di più le proposte che vedono le cosiddette tisane a freddo.

Ma perché tisane e infusi sono così amati? I motivi sono diversi e legati sia a pratiche consolidate dalla notte dei tempi sia, in epoca recente, all’affermazione di un trend in cui al centro c’è la voglia di stare bene con sé stessi.

Qualcosa che passa anche dalla formulazione di questo tipo di bevande, spesso di qualità e con ingredienti di origine biologica. Un valore aggiunto per la salute, in grado di portare molteplici benefici.

I benefici Le tisane permettono di ottenere diversi vantaggi specifici a seconda della tipologia, con un senso di gradevole benessere che interessa il corpo e la mente. Entrando più nel dettaglio, tra gli effetti più comuni che permettono di conseguire le tisane ci sono:
  • Sensazione di benessere generale dell'organismo. Rilassamento, distensione delle articolazioni, dei muscoli e dei nervi.
  • Miglioramento dei processi digestivi.
  • Miglioramento della salute dei reni.
  • Effetto depurativo. Un discorso che vale in modo particolare per il fegato, spesso sottoposto a stress importanti, soprattutto quando si consumano alcolici, pasti pesanti o bevande gassate.
  • Effetto drenante. Le tisane sono valide per contrastare con efficacia un fenomeno quale la ritenzione idrica. Influiscono, in tal senso, anche sulla salute della pelle.
  • Effetti antinfiammatori, energizzanti, diuretici, dimagranti e lassativi.

Questi i principali benefici che permettono di ottenere tisane e infusi, diversi a seconda della specifica tipologia e decisamente importanti. Vediamo ora quali criteri adottare nella scelta.

Quale tisana è meglio preferire?

Le tisane possono anche essere preparate in casa, approfittando di quanto di buono offre la natura. Non si tratta, tuttavia, sempre della soluzione ottimale, dal momento che il rischio è quello di creare combinazioni che possono rivelarsi nocive per la salute, se non si conoscono le erbe e i loro accostamenti. Meglio, quindi, essere sicuri prima di cominciare.