Serie A, la Lazio va ko a Marassi: i blucerchiati vincono 2-1

A Genova i biancocelesti subiscono la seconda sconfitta consecutiva. Contro la Samp finisce 2-1 per i padroni di casa.gol samp

In avvio di partita apre le marcature Djordjevic e dopo il pareggio di Fernando la Lazio sbaglia un rigore con Candreva. Nel finale arriva il discusso gol di Diakité grazie al supporto della goal line technology. Sampdoria quasi salva, mentre per i biancocelesti l’Europa League è sempre più lontana.

A Marassi la squadra di Montella supera la Lazio in rimonta per 2-1 e raggiunge quasi matematicamente la salvezza. Per i biancocelesti  invece si tratta della seconda sconfitta consecutiva, adesso quel sesto posto verso l’Europa League è sempre più lontano.  I troppi errori sia in fase difensiva che sotto porta sono stati determinanti per la sconfitta di oggi. Eppure la Lazio aveva iniziato nel miglior modo possibile la partita in vantaggio a soli tre minuti dall’avvio con un colpo di testa di Djordjevic su cross dalla destra di Candreva. Al 20’ però dopo avere sfiorato il raddoppio con Keita subisce il gol del pareggio da parte di Fernando giunto al quarto gol in campionato. Nel finale del primo tempo la Lazio ha la possibilità di portarsi in vantaggio, ma Candreva non sfrutta un calcio di rigore assegnato dall’arbitro Rizzoli per un fallo di Dodò su Keita: l’attaccante biancoceleste si fa parare il tiro da Viviano.

La  ripresa è vibrante con occasioni da rete da entrambe le parti: Marchetti compie un doppio miracolo su Quagliarella e Muriel, mentre al 69’ occasionissima per la Lazio con Djordjevic che fallisce l’aggancio a centro area su assist di Keita. Al 78’ arriva l’episodio che decide la partita: Marchetti si supera sul colpo di testa di Silvestre, il pallone si impenna sulla traversa e torna in campo l’ultimo tocco in mischia è di Diakité.

Per i giocatori della Lazio il pallone non avrebbe oltrepassato la linea di porta, ma la rete viene assegnata dall’arbitro Rizzoli grazie al supporto della goal line technology lo strumento tecnologico per verificare la validità dei gol e di conseguenza ridurre gli episodi ‘fantasma’. Nel finale ultima occasione per la Lazio che sfiora la rete del pareggio, ma la punizione di Biglia viene deviata in corner da Viviano. Finisce 2-1 con la squadra di Montella che festeggia sotto la curva dei propri tifosi la salvezza quasi raggiunta, mentre ai biancocelesti  rimane il rammarico per le troppe occasioni sprecate.

«E’ stata una partita assurda che avremo dovuto chiudere nel primo tempo ma poi sappiamo che questo è il calcio. Non abbiamo segnato nelle sei occasioni procurate poi abbiamo preso questo gol no-gol. In sei anni con le giovanili non mi era mai successa una cosa del genere. Mi dispiace per i ragazzi e per i nostri tifosi perché non meritavano di vedere una sconfitta del genere» è l’amaro commento di Inzaghi a fine gara.

Immagini collegate:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *