Serie C, il Catania abbandona i Play-Off al secondo turno

Ferrante pareggia la rete di Biondi e permette alla Ternana di proseguire nella post-season di questa Serie C

TERNANA-CATANIA

Non basta il vantaggio di Biondi nel primo tempo. Il Catania pareggia 1-1 a Terni e abbandona i Play-Off di Serie C al secondo turno.

PRIMO TEMPO

I ragazzi di Lucarelli partono bene a Terni contro i padroni di casa, sconfitti settimana scorsa dalla Juventus Under 23 in finale di Coppa Italia di Serie C, e l'approccio già nelle prime battute di gara fa presagire che i rossazzurri hanno tutte le buone intenzioni possibili per cercare di aggiudicarsi il passaggio del turno. Da parte di Curiale dopo soli tre minuti dal fischio d'avvio il primo squillo in favore degli etnei, ma il numero 11 non è abbastanza agile ad intercettare il pallone per primo e, dunque, non riesce a sbloccare il match. La Ternana non riesce a rendersi pericolosa; cerca di coprirsi nella propria metà campo per non far affondare la squadra ospite ma il Catania va vicino al gol in più di un'occasione e sembra solo una questione di tempo prima che la squadra dell'ex attaccante del Livorno riesca a passare in vantaggio. Prima ci prova Capanni al trentatreesimo minuto con un rasoterra velenosissimo sul primo palo, ma la sfera cammina sulla linea di porta dopo aver colpito il palo e nega la gioia del gol ai rossazzurri. La marcatura che porta avanti il Catania si materializza a due minuti dalla fine della prima frazione di gioco, con Biondi che spinge a rete un colpo di testa su palla deviata da calcio d'angolo. 1-0 a pochi istanti dello scadere che permette ai siciliani di andare al riposo con il vantaggio appena conquistato.

SECONDO TEMPO

Nella ripresa i padroni di casa alzano il baricentro per cercare di pareggiare la partita e ribaltare le sorti del passaggio del turno. I rossazzurri nei primi venti minuti riescono ad annullare tutte le occasioni offensive degli umbri e, con Barisic subentrato a Curiale nel corso della ripresa, si presenta alla mezz'ora l'occasione più ghiotta in favore dei ragazzi di Lucarelli, ma la conclusione del numero 17 etneo si infrange sul palo (secondo legno per il Catania in partita) e non regala la gioia del doppio vantaggio alla piazza dell'elefante. Gol sbagliato e gol subito, è la dura legge del gol come cantava Max Pezzali, e pochi minuti più tardi i rossoverdi pareggiano il match con Ferrante, il quale su assist di Furlan insacca di testa la rete che meno di dieci minuti più tardi regalerà alla Ternana il passaggio del turno in virtù della posizione in classifica nella regular season.

Il sogno si infrange al secondo turno per mister Lucarelli ed il Catania.

Immagini collegate: