Serie B, Crotone storica promozione in A: un sogno atteso 93 anni

Calcio: dopo il Catanzaro e la Reggina la Calabria torna in serie A grazie alla storica promozione del Crotone. Una cavalcata trionfale che passa dal tecnico Ivan Juric al goleador Budimir. Fuochi d’artificio e delirio, la città impazza di gioia

Foto LaPresse - Alessandro Fiocchi29 04 2016 Modena - ItaliaSport CalcioModena - CrotoneCampionato di Calcio Serie B 2015/2016 ConTe.it - Stadio Alberto BragliaNella foto: esultanza Crotone serie APhoto LaPresse - Alessandro Fiocchi29 04 2016 Modena - ItalySport SoccerModena - CrotoneItalian Football Championship League B 2015/2016 ConTe.it - Alberto Braglia StadiumIn the pic: Crotone celebration

Foto LaPresse - Alessandro Fiocchi

La Calabria torna in Serie A grazie alla storica impresa compiuta dal Crotone. Un sogno divenuto realtà dopo 93 anni di storia della squadra rossoblù. Un trionfo inaspettato che fa esplodere di gioia un’intera città. Il calcio delle cosiddette squadre ‘provinciali’ colpisce ancora: dopo i miracoli calcistici con le promozioni in A di Carpi e Frosinone dell’anno scorso, la serie B festeggia un’altra favola. Una vittoria costruita in 24 anni da quando il presidente Vrenna rilevò la squadra dalla prima categoria

Il Crotone ha confermato l’eccezione alla regola: nel calcio non si vince solo se si hanno a disposizione milioni di euro da poter spendere sul mercato, ma i trionfi arrivano anche grazie a politiche societarie serie basate sui giovani e di lunga programmazione. Infatti il successo della squadra rossoblù si può dire che è arrivato a costo zero. 

Foto LaPresse/Antonino D'Urso

Foto LaPresse/Antonino D'Urso

La rosa è stata assemblata per lo più da giocatori svincolati e dai giovani dati in prestito dai grandi club, ma il colpo per eccellenza è stato quello di Budimir, gioiello del tridente crotonese. Arrivato anche lui con la modalità del prestito gratuito con eventuale riscatto fissato a 1 milione dal St Paul di Amburgo dove aveva deluso tutti, è stato decisivo con i suoi gol alla cavalcata trionfale del Crotone. Grande merito dell’impresa va data in parte al tecnico Juric che dopo avere militato nel Crotone come giocatore dal 2001 al 2006 ha condotto la squadra rossoblù alla conquista della serie A sebbene fosse la sua prima esperienza in B come allenatore: «Complimenti a tutti, dalla dirigenza ai giocatori. Una piccola realtà in A -è il suo commento a caldo dopo la promozione poi aggiunge- vedevo tanta gente con le lacrime agli occhi sicuramente è la più grande emozione della mia vita sportiva». Intanto in città esplode la festa con migliaia di persone che si sono riversate nelle strade del centro di Crotone: cori, bandiere rossoblù e i fuochi d'artificio hanno saluto la promozione nella massima serie.

crotone1

«È un momento storico per il calcio crotonese e per tutta la Calabria, sportiva e non. La promozione dei rossoblù in serie A è un trionfo legittimato sul campo da una squadra straordinaria e da una società solida e forte» commenta così Nicola Irto il presidente del Consiglio regionale della Calabria la promozione del Crotone e poi aggiunge: «Anche a nome del Consiglio regionale mi congratulo con il presidente Vrenna, con tutta la dirigenza, con mister Juric e con i suoi fantastici ragazzi, oggi portatori di un messaggio positivo che va ben oltre il calcio: c’è una Calabria che sa sognare, programmare, lavorare sodo e vincere».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *