Serie A, il Chievo riprende la Roma: al Bentegodi finisce 3-3

I giallorossi non vanno oltre il 3-3 al Bentegodi contro il Chievo. Gli uomini di Garcia si portano sul 2-0 con Sadiq e Florenzi, ma vengono rimontati dai gol di Paloschi e Dainelli.  Nuovo vantaggio della Roma con Iago Falque, poi nel finale arriva il gol di Pepe convalidato grazie alla goal-line technology

Anno nuovo, Roma vecchia. Il 2016 non inizia bene per la squadra giallorossa che a Verona contro il Chievo non riesce a portare a casa i tre punti nonostante il doppio vantaggio. Finisce 3-3 con tanti rimpianti per gli uomini di Garcia, incapaci di gestire una partita che sembrava alla portata dei giallorossi. I soliti problemi in difesa che continua a subire troppi gol e una condizione fisica non al top permettono al Chievo, nel giorno in cui taglia il traguardo della 500ª partita in serie A, di rimontare e acciuffare nel finale un pareggio meritato.

Il gol  del pareggio viene realizzato da Pepe convalidato dalla goal-line technology che per la prima volta esordisce in serie A. Si tratta di una novità tecnologica introdotta quest’anno e voluta dalla Lega Calcio che permette  mandando in replay l’azione di capire se la palla ha superato o meno la linea di porta evitando così di assegnare dei “gol fantasma”.

Nella Roma mancano Pjanic, Dzeko, Nainggolan e De rossi. Garcia conferma il giovane nigeriano Sadiq in attacco nel tridente completato da Gervinho e Salah.

Alla prima vera occasione la squadra giallorossa si porta in vantaggio con un gol Sadiq bravo in scivolata a respingere in rete un cross di Gervinho. Per il giovane attaccante della Roma si tratta del secondo gol consecutivo che aveva già segnato al Genoa nell'ultima gara prima della sosta. Ancora il giovane nigeriano ha la possibilità di raddoppiare, ma la sua conclusione davanti al portiere del Chievo centra l'esterno del palo. La Roma cresce minuto dopo minuto e trova il gol del 2-0 con Florenzi che approfitta di un errore clamoroso di Cesar che gli regala la palla sulla trequarti: il giocatore giallorosso punta la porta e con un preciso diagonale mette la palla in rete. La Roma sembra avere messo al sicuro il risultato, ma nel finale del primo tempo il Chievo riapre la partita con Paloschi. 

In apertura di ripresa i giallorossi sprecano ancora delle occasioni per chiudere la partita e nel calcio si sa, non si perdona chi sbaglia troppo. Al 58' su calcio d'angolo Dainelli anticipa tutti in spaccata e completa la rimonta per il 2-2. Il Chievo annulla il doppio vantaggio e cerca addirittura il gol del sorpasso, ma a passare in vantaggio è ancora la Roma al 71' con Iago Falque che lascia partire un sinistro potente da fuori area e segna il terzo gol romanista. La partita sembra finita, ma nel finale c’è spazio per l’ultima emozione: punizione di Pepe dal limite dell’area con la palla che viene respinta in tuffo dal portiere giallorosso a ridosso della linea di porta. Gol o no gol? L’arbitro sembra non aver visto il pallone superare per intero la linea di porta, ci pensa così  la gol-line technology ad eliminare ogni dubbio. Finisce 3-3 e fra tre giorni si gioca ancora con la Roma che ospiterà il Milan. Una  partita delicatissima sia per la Roma che per i rossoneri nessuno può sbagliare.

Immagini collegate:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *