Seminario di Grafologia peritale giudiziaria presso il Tribunale di Catania

L’evento formativo organizzato dall’A.G.I. è stato occasione per aggiornare i professionisti grafologi e avvocati sulla recente introduzione del processo per via telematica: presente anche la redazione di Globus Magazine.


 

Presso la sala delle adunanze del Tribunale di Catania, l’A.G.I. (Associazione Grafologica Italiana) sezione Sicilia, ha presenziato sabato 21 Marzo 2015, dalle ore 9.00 alle ore 18.00, un incontro di grafologia peritale giudiziaria rivolto a tutti i grafologi professionisti del settore forense, grafologi professionisti, studenti di grafologia, Avvocati e Praticanti Legali.

L’evento formativo, finalizzato allo scambio e arricchimento professionale, ha volto le sue attenzioni sulla possibilità di offrire ai periti e ai consulenti un aggiornamento sulla recente introduzione del “Processo Civile Telematico (PCT)” è stata svolta dal dott. Memi Tarro, ed inoltre un approfondimento su tematiche inerenti alla pratica professionale analizzando perizie giudiziarie esposte da grafologi professionisti.

Relatori dell’evento Avv. Antonino Distefano, (Avvocato referente per il consiglio dell’ordine degli Avvocati di Catania) e l’Avv. Enrico Calabrese.

Inoltre, sono intervenuti al seminario il Giudice Filippo Pennisi (Presidente della III^  Sez.Civile del Tribunale di Catania), L’Avvocato Distrettuale dello Stato di Catania Giuseppe Di Gesù.

Nel corso del seminario di aggiornamento hanno preso parola il Col. Med. Dott. Enzo Stroscio, il quale ha affrontato la tematica delle Neuropatie e Reumoartropatie nelle funzioni degli arti superiori e il Prof. Guglielmo Antonutto, che ha esaminato la scrittura araba vergata da destra verso sinistra

Il Seminario si è concluso con i saluti del Presidente Nazionale A.G.I., Antonella Foi, e del Vice Presidente Alessandra Millevolte, che hanno introdotto gli ultimi interventi della Dott.ssa Marianna Amato e Dott. Salvatore Rapisarda, rispettivamente Presidente AGI Sicilia e Consigliere Regionale, oltre che organizzatori e promotori del seminario di aggiornamento.