RUDEEJAY: domani sul palco del “BEAUTIFUL FESTIVAL” a Bologna

L’EVENTO NATO DA UN’IDEA DI “BE YOU”, L’AGENDA SCUOLA DISTRIBUITA DA GIOCHI PREZIOSI. Dal 21 settembre il singolo di Rudeejay sarà presente nella nuova compilation  “Hot Party Back2skool” (Universal Music)

web_rudeejay_flavioefrank02

Sabato 8 settembre il dj e produttore italiano Rudeejay si esibirà sul palco del “Beautiful Festival 2018”, un evento unico dedicato alla cosiddetta generazione Z, vale a dire a chi è nato negli anni 2000.  Il festival, totalmente gratuito, si svolgerà a Bologna, al Parco di Villa Angeletti (Via de’ Carracci), dalle ore 11.00 alle ore 20.00, mentre il deejay set di Rudeejay, che si esibirà sul palco principale, il “Beautiful Stage”, è previsto per le ore 19.00. Quella di quest’anno è la prima vera edizione dopo quella 0 del 2017 che registrò migliaia di presenze.

Beautiful Festival nasce da un’idea di BE YOU, l’agenda scuola distribuita da Giochi Preziosi oggi leader di mercato (quest’anno sono state stampate oltre mezzo milione di copie), con cui Rudeejay aveva già instaurato un rapporto di collaborazione la scorsa estate diventando colonna sonora dello spot televisivo di BE YOU tramite il brano “Under The Same Sky”. Ad accompagnare la campagna promozionale per l’anno scolastico 2018/2019 c’è “BE YOU”, il nuovo singolo di Rudeejay che in poco tempo è diventato l’inno dei teenager d’oggi, di chi sa che essere sé stessi ci permette di essere migliori.

Il brano è supportato da un videoclip che lo scorso 23 luglio ha totalizzato oltre 150.000 visualizzazioni in sole 24 ore grazie al passaparola scatenatosi fin da subito tramite alcuni dei volti più noti di YouTube Italia: Amedeo Preziosi e iPantellas da una parte, Luis Sal eAmbra Cotti dall’altra. Questi ultimi due, infatti, sono anche i protagonisti del videoclip.

“BE YOU” sarà inoltre presente nella nuovissima compilation “Hot Party Back2skool” in uscita il prossimo 21 settembre per Universal Music.

Biografia

Il destino scritto nel nome, Rudeejay. Storia unica perché autentica, capace di trascinare, conquistare, ispirare la gente e la direzione del settore, anticipando tempi e tendenze in un vortice in cui passo per passo si conferma pioniere, scalatore, precursore in un percorso di crescita e maturazione fatto di conferme che si susseguono senza sosta. Nuovi cardini, l’apertura diRudeejay al concerto di Jovanotti a Firenze e dei DJ Set di Axwell /\ Ingrosso, Benny Benassi, Deorro, i remix per Bob Sinclar, Martin Solveig, Afrojack, le collaborazioni con Gabry Ponte, DJs from Mars, ANGEMI, il primato che l’ha visto come unica conferma in console per dieci anni consecutivi al Papeete di Milano Marittima, in un viaggio che lo porta ovunque, in Italia ma anche in Austria, Spagna, Svizzera, Croazia. Da deejay a produttore, col progetto di lancio ‘Omonimo’ per “Wanna B Like A Man” e “Two” seguiti dalla hit “The Rhythm Is Magic” che oltrepassa il milione di visualizzazioni complessive su YouTube, quindi soprattutto anticipatore di un futuro sempre più social in cui Rudeejay si è dedicato a mash-up e bootleg provocando immediatamente l’ennesimo boom d’interazioni, fino a sentirli passare durante il leggendario festival Tomorrowland. L’inarrestabile successo di pubblico va oltre numeri che crescono esponenzialmente giorno per giorno, scandito dallo spirito, dalla tenacia, dalla passione che mette in ciò che fa. Impossibile racchiuderlo dentro una definizione o cifra, la sua vita è in movimento come le migliaia di persone che fa ballare ogni settimana. Il destino di Rudeejay non a caso era già scritto nel nome.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *