Il presidente regionale di Fipe Confcommercio, Dario Pistorio, il presidente dei ristoratori catanesi, Giovanni Trimboli, e l’imprenditore Rosario Menza incontreranno la stampa a Catania

“La Sicilia spegne le insegne” e lo fa per dare un segnale forte e dalla valenza altamente simbolica contro il caro bollette, che sta mettendo in ginocchio soprattutto le imprese.

L’iniziativa di protesta, promossa da Fipe Confcommercio Sicilia e in programma giovedì 15 settembre alle 20, sarà illustrata domani, venerdì 9 settembre, a Palermo, alla presenza del presidente di Confcommercio Sicilia, Gianluca Manenti, del presidente regionale della federazione dei pubblici esercizi, Dario Pistorio, del presidente vicario Fipe, Antonio Cottone, e del presidente dei ristoratori della provincia di Catania, Giovanni Trimboli.

Nell’occasione saranno comunicati i nuovi dati pervenuti alla Fipe relativi alle bollette degli associati del mese di agosto.

A Catania giornalisti e operatori dell’informazione potranno incontrare Dario Pistorio, Giovanni Trimboli e l’imprenditore Rosario Menza - questa sera ospiti di Dritto e Rovescio, approfondimento giornalistico di Rete 4 condotto da Paolo Del Debbio - nel corso di un punto stampa in programma sabato 10 settembre alle 10 in piazza Duomo.