Presentato a S. Teresa di Riva “Gli Angeli di Maregrosso. La Maledizione di San Sebastiano”

Venerdì 4 novembre, presso la sede dell’Associazione Culturale “Caffè d’Arte” a S. Teresa di Riva si è svolta la presentazione del romanzo thriller fantasy “Gli Angeli di Maregrosso. La Maledizione di San Sebastiano” di Antonio Voccio.

immagine-presentazione-3

Grande l’affluenza di pubblico per questo evento che ha visto anche la presenza del Vicesindaco di S. Teresa di Riva, Danilo Lo Giudice, del Presidente del Consiglio comunale, Santino Veri e del presidente della sezione santateresina dell’Anc, l’associazione nazionale dei carabinieri, Francesco Musicò.

Hanno coordinato l’iniziativa la poetessa, Melina Patanè e Antonello Bruno, critico e scrittore.

La Patanè ha introdotto brillantemente il romanzo discutendo dell’Oltre, delle tradizioni e delle superstizioni popolari dal punto di vista psicologico cogliendo le diverse sfaccettature dell’animo umano presenti in maniera prorompente nei dialoghi fra i vari protagonisti del thriller, mentre Antonello Bruno ha esaltato il talento naturale dell’autore, definendo il romanzo avvincente, intrigante e scorrevole dall’inizio alla fine.

Insieme, essendo venuti a conoscenza che l’autore non ha effettuato alcun tipo di studi di letteratura e di scrittura, hanno quindi evidenziato la sua grande dote naturale nell’esposizione della storia come un consumato scrittore.

La sua fervida fantasia, il suo modo di scrivere, di esporre i fatti è cosi realistico da trasmettere al lettore la sensazione che i fatti narrati siano realmente accaduti.

La trama del romanzo si svolge nei paesini della Riviera Jonica, principalmente nei comuni di Mandanici, Pagliara e Santa Teresa di Riva.

Confermando che la storia tiene sospesi dalla prima all’ultima riga con passaggi avvincenti e pieni di suspense, rivolgiamo alcune domande all’autore del libro:

Come nasce e da cosa ha tratto spunto questa storia?

Neanche io lo so spiegare, guardo un luogo che m’ispira e mi metto a scrivere e poi è come se una piccola parte della mia mente avesse dentro già tutte queste storie e io non devo fare altro che tirarle fuori e scriverle.

Quando le è venuta la voglia di scrivere libri?

Tutto è nato un giorno a tavola coi miei figli….si parlava di libri e di scrittori e io gli dissi che in fondo per scrivere un libro bastava avere fantasia. Loro mi presero in giro tutta la giornata chiamandomi Cammilleri o Dan Brown ma credo di avere dimostrato loro che avevo ragione….

Il libro è gentilmente distribuito a Furci Siculo dalla LibreriaCartolibrando” mentre a Messina nelle Librerie Colosi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *