Il Premio Internazionale Cartagine compie 20 anni: Loredana Schipor premiata

Tante le donne insignite nel corso degli anni, fra le quali Loredana Schipor, al Premio Cartagine nel suo ventennio.

Loredana Schipor è la donna vestita di bianco sulla destra nella foto

ROMA -  Il prestigioso Premio Internazionale Cartagine compie 20 anni. L’evento si svolge in forma itinerante tra le nazioni del Mediterraneo, portando il suo messaggio socio-culturale, di pace e di fratellanza universale. 

Il Senato dell’Accademia Culturale Internazionale Cartagine 2.0 conferisce il premio ad illustri personalità del mondo della cultura, dell’arte, dello spettacolo, dell’impegno sociale, del volontariato nazionale e internazionale, della tutela dell’infanzia, dello sport, della scienza e ricerca. Nell’Albo d’Onore figurano Mario Luzi, Corrado Calabrò, Lucio Dalla, Antonino Zichichi, Antonio Banderas, Jacque Diouf, Kofi Annan, Ennio Morricone, Giulio Andreotti, Maria Grazia Cucinotta, Lino Banfi, Franco Zeffirelli, Sara Simeoni, Nicola Pietrangeli.

Ho avuto io stessa l’onore di ricevere il Premio nel dicembre 2017 (XIV edizione),  nella Sala Maestra dello storico Palazzo Chigi di Ariccia, per la sezione Giornalismo, ed è stato un emozionante accadimento. 

Molte le donne insignite nel corso di queste diciannove edizioni fra le quali, per il suo forte impegno nel sociale, vi è anche Loredana Schipor, nata in Romania ma vissuta in Italia fin dall’adolescenza tanto che lei stessa si definisce una “rumena de Roma”.

Persona solare ed altruista, non ha mai dimenticato la sua terra d’origine ma nella nostra nazione è cresciuta, ha imparato a vivere, lavorando e studiando nello stesso momento e a diventare la donna che è oggi: una stimata dottoressa in Legge impegnata nel sociale e nella difesa dei più deboli.

Ho lottato per i diritti degli ultimi, degli esclusi e sono convinta che una società che funzioni bene è una società che funziona per tutti e ho capito che, nella vita, vale ciò che fai succedere non ciò che ti è successo”: questo è il suo pensiero preminente.

Ha studiato recitazione per migliorare la lingua italiana e poter avere una cultura più ampia, con il Maestro Carlo Merlo alla rinomata Clesis Arte

Loredana Schipor ha passato la sua vita a Capena, dove continua a vivere ed ha creato la sua famiglia. Non ha mai smesso di coltivare i valori, soprattutto quelli dell’inclusione, dell'integrazione lavorativa e sociale che per lei significa più sicurezza per tutti, e ama combattere per facilitare l’integrazione, per aiutare e dare supporto a tutte le persone che ne hanno bisogno senza distinzione di nazionalità.

Ed è proprio in virtù del suo impegno sociale nella tutela dei diritti degli stranieri, che il 15 ottobre 2021, nella Sala Accademica del Conservatorio di Santa Cecilia a Roma, l’Accademia culturale internazionale Cartagine le ha conferito il Premio Accademico di Merito, sezione Impegno Sociale, dopo attenta valutazione dei suoi meriti umani e professionali.

Infatti Loredana Schipor si occupa di promozione sociale e culturale, che sono temi intimamente connessi alla tutela dei diritti delle persone e all'integrazione e perciò è anche protesa alla politica.

Il Premio Internazionale Cartagine è strutturato in “Sezioni’ e sono inoltre previsti due “Riconoscimenti Speciali”, assegnati dalla Giunta dell’Ateneo, per i seguenti meriti: Riconoscimento Speciale alla “Memoria” e il Riconoscimento Speciale alla “Carriera”.

Il 17 giugno 2022, per la XX edizione del Premio Internazionale Cartagine saranno premiate altre illustri personalità: non resta che attendere quel giorno per poter conoscere i nomi di altre belle persone meritevoli di tale onorificenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *