Otto mesi di pianificazione per accogliere egregiamente i turisti del Festival Euro Mediterraneo di luglio 2014 in Sicilia

“Ciò che gli operatori turistici italiani e stranieri desideravano da tempo, finalmente si sta realizzando. Questa sinergia fra pubblico e privato, con in evidenza la programmazione, ci consentirà di poter offrire un lavoro ben fatto”.

Queste le parole di Mario Bevacqua, presidente emerito UFTAA, alla conferenza stampa di Palazzo Bellomo a Siracusa, durante la presentazione del Festival Euro Mediterraneo, alla presenza dell’assessore regionale ai Beni culturali, Maria Rita Sgarlata, del maestro Enrico Castiglione, direttore artistico dell’evento, del vice sindaco Francesco Italia , e delle massime responsabilità cittadine e turistiche del territorio Aretuseo.

Il Festival Euro Mediterraneo porterà l’Aida ed il New York City Ballet nella prestigiosa sede del Teatro Greco di Siracusa, grazie alla sinergia fra pubblico e privato. Il primo offrendo il sito archeologico, dopo opportuna valutazione dell’evento proposto, il secondo gestendo il tutto in autonomia e senza richiesta di fondi pubblici. Gli spettacoli usufruiranno delle precedenti impalcature delle tragedie greche che si concluderanno in precedenza. Il costo dei biglietti sarà accessibile a tutti, da un minimo di €20 a circa un massimo di € 80, e con sconti in base all’età e al periodo di acquisto.

Mario Bevacqua ha sottolineato come questo festival non porterà solo marketing e visibilità per la città, ma per l’intera regione: “Lanciamo un suggerimento al maestro Castiglione, all’assessore, al governo regionale e alla città di Siracusa: ospitare al Teatro Greco, in occasione dello spettacolo del City Ballet, il neo sindaco di New York, di origini italiane, Bill Di Blasio. La sua storia di vita è l’esempio positivo perfetto per la nostra società attuale: caparbietà, fantasia, ma anche serietà.

De Blasio è il cambiamento, e la Regione Siciliana sarà felice di averlo ospite per lo spettacolo del New York City Ballet. Abbiamo gli aeroporti di Catania e Comiso vicini – ha continuato Bevacqua -  e a Marzo 2014 saranno forniti da ulteriori voli diretti. A 30 minuti di auto ci sono ventimila posti letto nelle vicinanze, oltre i 1340 di Siracusa, ciò non creerà problemi di soggiorno. Il fare rete serve a noi operatori del settore, ma soprattutto ai turisti. La sinergia con la biglietteria dell’Inda, inoltre, consentirà al cliente di poter acquistare biglietti sia per le tragedie greche sia per i tre spettacoli di luglio, o viceversa. Già fra un mese sarà possibile acquistare on line, e anche se  otto mesi prima della manifestazione non sono tantissimi, ciò ci consente di non aver problemi nell’accogliere turisti locali ed internazionali, come già avviene in Italia e negli altri paesi. Quest’Isola ha tutto, e se si desidera girare il mondo, basta venire in Sicilia”.