Ordine di Malta. Alla Delegazione di Catania un cavalierato di Secondo Ceto.

Un rappresentante catanese nel Secondo Ceto del Capitolo Gran Priorale. Eletto Raffaele Zappalà Asmundo che succede a Ferdinando Testoni Blasco.

Un cavaliere della Delegazione di Catania eletto al Capitolo del Gran Priorato di Napoli e Sicilia.

A seguito della riforma portata a termine da Papa Francesco lo scorso 3 settembre, con la promulgazione della nuova carta Costituzionale e del nuovo Codice Melitense, nonché allo scioglimento del Sovrano Consiglio in carica, e alla costituzione di un Sovrano Consiglio provvisorio, si è svolta a Napoli l’Assemblea dei Cavalieri del Gran Priorato di Napoli e Sicilia.

Nel corso dell’assemblea, alla presenza del Gran Priore Fra’ Nicolò Custoza de Cattani e del componente del Sovrano Consiglio, Fra’ Joao Freire de Andrade, si è proceduto all’elezione di quattro rappresentanti tra i Cavalieri del secondo e del terzo ceto al fine di integrare il Venerando Capitolo Granpriorale.

Allo spoglio sono risultati eletti, tra i membri del secondo ceto, Raffaele Zappalà Asmundo e Giulio De Luca di Melpignano, tra i membri del terzo ceto, Giampiero Lignola di Lettere e Giovanni Maresca di Serracapriola.

Ancora una volta, dopo i due mandati del Nob. Ferdinando Testoni Blasco, la Delegazione di Catania, nella persona del Vice Delegato B.ne Raffaele Zappalà Asmundo, offre un rappresentante del Secondo Ceto al Capitolo Gran Priorale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *