“Nell’isola io volli addentrarmi”, la bellezza dell’Odissea a teatro

L'immaginario offerto dall'odissea, reinterpretato da Miriam Palma, Rinaldo Clementi e Gabriele Giannotta. 

Le sirene, Sicilia e Cariddi, le vacche del Sole, hanno popolato il nostro immaginario fin da bambini; ancora adesso, lo spavento, l’attesa, lo stare allerti, la sensazione di smarrimento, sono condizioni indispensabili per la narrazione, il viaggio del temerario Ulisse trova una nuova voce attraverso il suono, il canto e la parola, che vengono intrecciati come fili di un tappeto per creare una nuova composizione.
E’ tratto dal XII libro dell'Odissea il Recital dal titolo “Nell’isola io volli addentrarmi”, in programma alle 21.30 di oggi, venerdì 26 Giugno, a CANTUNERA, fucina culturale dell’associazione “Città del’Arte”. 

Sul palco di questo giovanissimo teatro del centro storico di Palermo: MIRIAM PALMA (voce), RINALDO CLEMENTI (voce) e GABRIELE GIANNOTTA (chitarra classica).

Lo spettacolo fa parte della sezione “LA DONNA E’ MOBILE” della “RASSEGNA PRIMA”, dedicata al Teatro contemporaneo: diverse voci al femminile, un teatro realizzato dalle donne, che tocca generi e linguaggi diversi e consapevoli, apportatore di momenti di grande emozione. Il tutto, mosso dalla ricerca che le donne autrici stanno conducendo da anni, per un lavoro che richiede impegno, ma anche un po’ di ironia. 

 

INFO: 

Evento con aperitivo e buffet, dalle 20 alle 21, al costo di 12 euro. Il solo spettacolo, invece, costerà 8 euro.

Prenotazioni al cell. 389.2158948.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *