Museo dei viaggiatori in Sicilia a Palazzolo Acreide con lo sguardo di Francesca Gringeri Pantano

Meeting del Lions Club Catania Stesicoro Centrum.

Al Circolo Canottieri Jonica, meeting apertura anno sociale, presidente Lions Club   Catania Stesicoro Centrum Vincenzo Vitale, tema “L’Isola del sogno. Viaggio in Sicilia tra passato, presente e futuro”; presenti autorità lionistiche: componente Commissione multidistrettuale Giuseppe Santangelo, delegato distrettuale, Elena  Di Blasi, nonché i presidenti e i segretari dei Club Catania Porto Ulisse, Mediterraneo, Val Dirillo, Host, Faro Biscari e Misterbianco; istituzioni Catanesi: Salvo Scalia, procuratore Generale Corte D' Appello, Michelangelo Patanè, Procuratore Repubblica, Luigi Bosco, Assessore alla viabilità, Giuseppe Fiumara, segretario generale istituto siciliano cultura, Piero Zappia, già presidente sezione Corte d'appello. Prende la parola il presidente Vitale, sottolineando il valore del "servizio", invitando i soci a una riflessione critica e sollecitando all'impegno sociale.

Pregevole la relazione della storica dell'arte Francesca Gringeri Pantano che presenta la Sicilia, posta geograficamente tra Europa e Africa, "l’isola del viaggio"; i racconti di viaggio da sempre hanno attirato l’attenzione di schiere di studiosi, dai letterati, agli storici, archeologi,  storici dell’arte, antropologi e sociologi.

L'autrice ha saputo trasferire questo clima di sogno e donarlo agli altri, invitando a   visitare il museo. Dal viaggio nel passato,ci trasferisce nel presente  William  Munzone A.D MSC Sicily, docente università Scienze Politiche, Economia e gestione imprese turistiche, svolgendo incarichi di Management Consultant, focalizzando intervento sul comparto Turistico in  Sicilia , fornendo dati sull'incremento risalenti all'anno scorso dal 20 al 30 %, ma aeroporto Catania ha perso 4%, ci si  chiede questo incremento da dove arriva? !! Un dato da non sottovalutare è la politica passiva, la Sicilia non è messa a sistema, non c'è pianificazione,oggi il turista vuole vivere esperienza tra musei, cantine e a largo raggio, non promuovendo solo piccole aeree. Programmare significa organizzare la cultura nei prossimi cinque anni comprese convention, agroalimentare, cultura dell'accoglienza.

La giovane imprenditrice Mavie Fresco, ha promosso a Catania il Progetto Formazione e Scuola presso istituti alberghieri della provincia, intessendo rapporti di partnership e confronto con docenti e studenti. È delegato all' up-dating dei siti Federalberghi/giovani Sicilia, nonché membro fondatore, consigliere e segretario del comitato, relaziona evidenziando la mission  dell' ospitalità attraverso l'alta formazione,  puntando sulle start-up per ottenere risultati eccellenti, da noi manca "Destination Sistem". Ad arricchire la serata che ha suscitato tanto interesse, l'attrice Vitalba Andrea ha letto alcuni passi di narrazione riferiti ai viaggi di Sicilia, condotti da celebri autori: Goethe, Taormina "si sprofondava a poco  a poco nelle tenebre, è stato uno spettacolo di una bellezza indicibile", poi Leonardo Sciascia  la Sicilia, il suo cuore "Come Chagall, vorrei cogliere questa terra dentro l'immobile occhio del bue" e Salvatore Quasimodo Vento a Tindari, "mite ti so, fra larghi colli pensile sull'acquesulle isole dolci del dio" e Tocqueville, riferendosi alla Sicilia "siamo di fronte all'infanzia del mondo".

Un evento che ha stimolato curiosità  intellettuale, il turismo e le imprese vanno contestualizzate nel tempo. Le conclusioni sono state condotte da Antonio Pogliese, Past Governatore Distretto 108 yb Sicilia, che dopo aver esaminato con dati specifici  le rendicontazioni degli anni 2013-16 notiamo in Sicilia Pil negativo da addebbitare sicuramente ai fondi strutturali ritornati indietro, colpa delle politiche clientelari, infatti il settore "ambiente, turismo e cultura", è quello che va peggio. Un problema di sussidiarietà non nel merito, ma la ricerca deve indirizzarsi sul "metodo". Occorre nel turismo tipicizzare l'offerta, creando un prodotto specializzato: turismo religioso, termale, industriale, culturale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *