Mondiali Brasile: delude l’Italia, brutto ko con il Costa Rica

L’Italia nella seconda partita del girone D perde per 1-0 contro il Costa Rica, decide un gol di Ruiz al 44' Azzurri in corsa per la qualificazione agli ottavi di finale: decisiva l’ultima partita con l’ Uruguay

Il ct Prandelli nella consueta conferenza stampa pre partita, per tenere alta la guardia ed evitare cali di tensione da parte dei calciatori definiva il Costa Rica una squadra ben organizzata e molto temibile, con un sistema di gioco che applicano a memoria e alla fine ha avuto ragione.

Più realisticamente a caldo, ancora in campo, provato dal risultato parla di: «Una sconfitta meritata, dobbiamo recuperare le energie. Abbiamo trovato una squadra molto aggressiva e non ce lo aspettavamo: Quando abbiamo verticalizzato abbiamo avuto due grandi occasioni. Ora ritroveremo tutte le energie per la partita decisiva di martedì contro l'Uruguay».

Rispetto alla formazione che ha giocato nella partita inaugurale contro l’Inghilterra, Prandelli recupera il capitano e portiere Buffon che ripresosi dall’infortunio alla caviglia fa il suo esordio nel Mondiale. Due le novità tecniche: fuori Paletta e Verratti, dentro Abate e Thiago Motta. 

 Il modulo di gioco non cambia con il solo Balotelli a giocare in attacco.

L’Italia è difficoltà, non è mai stata in partita, poche idee, scarsa aggressività e soprattutto poca corsa, segno di un evidente calo fisico. Il primo tempo scivola fino al 30' senza alcun tiro verso la porta avversaria, è Balotelli ad avere due palle gol nel giro di due minuti. La prima veramente clamorosa con un pallonetto davanti al portiere, fosse entrato quel pallone forse avremmo visto un'altra partita, la seconda occasione con un tiro da fuori.

L'arbitro Osses grazia Chiellini da un penalty su Campbell, poi al 44' è Ruiz a castigarci, su un pallone alto da sinistra con Buffon a vuoto e Chiellini-Barzagli fuori misura. Il Costarica è in vantaggio. Nonostante Prandelli cerchi nel secondo tempo di dare una scossa alla squadra inserendo prima Cassano poi Insigne e infine Cerci, il risultato non cambierà. A dominare la partita è sempre il Costa Rica che batte un brutta Italia in totale confusione portandosi al comando del girone D con sei punti. All’Italia non resta che cercare di recuperare le energie per giocarsi la qualificazione agli ottavi di finale, nell’ultima partita contro l’Uruguay.

Italia: (4-1-4-1) Buffon; Abate, Barzagli, Chiellini, Darmian; De Rossi; Candreva, Pirlo, Motta, Marchisio; Balotelli. A disposizione: Sirigu, Perin, Bonucci, De Sciglio, Paletta, Aquilani, Parolo, Verratti, Cassano, Cerci, Immobile, Insigne. Allenatore: Prandelli.

Costa Rica: (5-4-1) Navas, Gonzalez, Umana, Borges, Duarte, Bolanos, Campbell, Ruiz (c), Diaz, Gamboa, Tejeda. A disposizione: Pemberton, Cambronero, Acosta, Francis, Miller, Myrie, Barrantes, Calvo, Cubero, Granados, Brenes, Urena. Allenatore: Pinto. Arbitro: Enrique Osses (Cile).
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *