Mondiale dello Sport d’Impresa a Catania: prima giornata, l’atleta paralimpico Calcagni record del mondo nei 1500 metri

La prima giornata della quinta edizione del Mondiale dello Sport d’impresa, organizzato sotto l’egida Csain, regala emozioni e anche un record del mondo. A stabilirlo è il col. Carlo Calcagni, capace di conquistare tre medaglie d’oro (100 metri, 400 metri, 1500 metri) e di stabilire il primato proprio nella disciplina più lunga.

In foto Carlo Calcagni

Il campione paralimpico non è nuovo a queste imprese. “Sarebbe fantastico – dichiara – far veramente sapere a tutti che Csain è veramente inclusiva. La mia presenza e la mia partecipazione nelle gare insieme ai cosiddetti normodotati sono la concreta dimostrazione che si può accogliere anche atleti “diversi” che, pur essendo portatori di handicap, rappresentano un valore aggiunto”. Un messaggio straordinario lanciato da Catania, l’ennesimo per Calcagni che domani sarà ancora al via nelle gare di atletica e sabato sarà a Enna per affrontare le prove iridate di ciclismo. Un record tira l’altro, insomma, se si pensa che ai Campionati del Mondo di Atletica paralimpica ha realizzato il record del mondo nei 100 metri, categoria T72 frame running.

Al centro Carlo Calcagni

Nella prima giornata su tutti i campi da gioco gli atleti delle 31 nazioni in gara hanno interpretato nel migliore dei modi il Mondiale. Una miscela vincente. Lo spirito del divertimento puro condito con quel pizzico di sano agonismo che non guasta mai e rende tutto più appassionante. Uno dei luoghi più apprezzati stamani è stata la Pineta Ragabo di Linguaglossa, che ha visto al via gli interpreti dell’orienteering. Un tracciato impegnativo all’interno del bosco linguaglossese, molto tecnico.

Un tuffo nell’avventura e nella natura che rappresenta il caposaldo della disciplina dell’orientamento, domani in replica a Siracusa nella splendida cornice di Ortigia. Le discipline calcistiche non sono state da meno con un migliaio di partecipanti iscritti tra calcio a 11 (Stadio Paratore); calcio a 5 (Duca D’Aosta e XXXI maggio); calcio a 7 (Leo Soccer e XXXI maggio). Gli sport di squadra hanno travolto il Mondiale con una carica di energia che costituisce il valore aggiunto di questa edizione. La voglia di mettersi in gioco lontano dagli ambienti lavorativi contribuisce a fare la differenza. La pallavolo, la pallamano, il basket, il calcio camminato (la grande novità) hanno caratterizzato la giornata. E come non considerare in questa fase storica il tennis al Montekatira e il padel nella splendida cornice del City Catania Sports Club.

Partenza orienterring

Il beach volley ha preso il via alle Capannine con uno straordinario successo di pubblico e di entusiasmo. Domani tocca al ciclismo a Enna che aprirà alla due giorni all’Autodromo di Pergusa e alla Mountain Bike in quel di Maletto. E si continuerà con tutti gli sport che hanno caratterizzato la prima giornata con le finali. Il petanque si è spostato a San Gregorio, rispetto all’ubicazione originaria di Villa Bellini. Al Centro Fieristico Le Ciminiere di Catania, quartier generale dell’evento – dopo la conclusione di bridge, freccette, scacchi e calcio balilla – la condivisione e l’aggregazione continua con il programma serale di spettacoli ed esibizioni all’insegna di musica e tradizione.

a Cognita Design production
Torna in alto