L’Università di Catania aderisce nuovamente a Coursera for Campus

Sulla scorta del notevole gradimento riscontrato tra gli studenti nei mesi del lockdown, l’Università di Catania attiva nuovamente i tirocini a distanza con la piattaforma Coursera for Campus, rendendo disponibili ben 20 mila accessi gratuiti.

unnamed

Coursera è una delle più grandi e qualificate piattaforme al mondo per la formazione on line e in questa fase di pandemia ha messo il proprio catalogo di corsi a disposizione delle università e degli studenti di tutte le zone del mondo interessate dagli effetti del Coronavirus. Tra i partner di Coursera, sia come clienti che come fornitori di corsi, ci sono atenei quali Yale, Duke University, Johns Hopkins University, Michigan, Colorado, Illinois, e, in Europa, la University of London, l’Hec di Parigi, l’Imperial College of London, e ancora multinazionali quali Ibm, Google, Intel.

Già nel corso del secondo semestre 2019-2020, a partire dal mese di aprile e fino al 30 settembre scorso, l’ateneo catanese, tra i primi in Italia, ha avuto la possibilità di offrire gratuitamente ai propri iscritti l’accesso alle attività proposte da Coursera for Campus e circa 7.600 studenti UNICT di primo, secondo e terzo livello hanno frequentato attivamente la piattaforma che raccoglie oltre 3900 corsi e 400 specializzazioni forniti da importanti università e aziende.

Nei giorni scorsi l’Università ha sottoscritto un nuovo accordo per la fruizione delle attività di Coursera, in particolare al fine di permettere agli studenti che devono effettuare il tirocinio curriculare o conseguire i crediti formativi a scelta (crediti liberi, ADE, ulteriori attività formative) di potere completare il proprio percorso accademico e conseguire la laurea nonostante le limitazioni imposte dal perdurare dell’emergenza. In questa prima fase sono disponibili fino a 20 mila accessi gratuiti per studenti regolarmente iscritti all’Università di Catania, un numero quindi ampiamente superiore a quello della prima fase.

“Siamo davvero orgogliosi di aver potuto rinnovare l’adesione a questa piattaforma di altissima qualità – sottolinea il rettore Francesco Priolo -. Come è già avvenuto da aprile a settembre scorsi, grazie a questo strumento i nostri studenti potranno completare il loro percorso di laurea e di laurea magistrale frequentando attività certificabili utili al riconoscimento dei crediti del tirocinio curriculare obbligatorio. Potranno inoltre accrescere le soft skills, imparare le lingue, migliorare le competenze relative ad alcuni software”.

Grazie al programma basic ogni studente, accedendo alle pagine dedicate dal sito internet www.unict.it, potrà scegliere di frequentare gratuitamente un solo corso all’anno, anche in caso di frequenza di master o specializzazione, dopo aver frequentato tutte le lezioni del corso e aver sostenuto la prova finale si potrà scaricare il relativo certificato con l’esito finale.

La certificazione della frequenza di Coursera potrà essere sottoposta agli uffici didattici dipartimentali per il relativo riconoscimento dei crediti. In questo caso gli studenti, dopo aver effettuato l’accesso al catalogo, dovranno prima di tutto concordare con i presidenti dei corsi di studio il percorso formativo da intraprendere. È necessaria una preventiva consultazione degli uffici didattici dipartimentali anche nel caso in cui si intendesse richiedere la validazione delle attività di Coursera per il riconoscimento dei crediti a scelta dello studente o per ulteriori attività formative.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *