L’Avimecc Volley Modica di “forza” su Sabaudia, i biancoazzurri vincono al tie break e mantengono il “PalaRizza” imbattuto

Successo in cinque set per l'Avimecc Volley Modica che s'impone di forza alla SSD Sabaudia che lotta alla morte per oltre 2 ore prima di issare bandiera bianca.

Avimecc Volley Modica 3

SSD Sabaudia 2

Parziali: 25/18, 20/25, 27/29, 25/19, 15/13

Avimecc Volley Modica: Turlà 5, Raso 13, Capelli 7, Putini 7, Chillemi 21, Quagliozzi 15, Firringieli, Princi 7, Garofolo 6, Nastasi (L1), n.e.:Aiello (L2), Ventura, Saragò. All. Giancarlo D'Amico. Assistente Enzo Di Stefano.

SSD Sabaudia: Mastracci 1, De Paola 18, Rossato 18, Catinelli, Tognoni 10, Zornetta 16, Schettino 2, Malvestiti 1, De Vito 8, Rondoni (L1), n.e.: Meglio (L2). All. Marco Saccucci. Assistente Fabio Martini.

Arbitri: Giovanni Ciaccio di Altofonte e Giorgia Spinnicchia di Catania

Modica – Successo in cinque set per l'Avimecc Volley Modica che s'impone di forza alla SSD Sabaudia che lotta alla morte per oltre 2 ore prima di issare bandiera bianca.

La formazione di Giancarlo D'Amico prima domina, poi subisce il ritorno del sestetto laziale che ribalta il risultato e poi mostra i “muscoli” e si prende la vittoria che permette di mantenere inviolato il “PalaRizza”.

Il match è equilibrato sin dalle battute iniziali, con Sabaudia che mette il muso avanti nel punteggio (7/8), ma Modica non si lascia intimorire e a metà frazione è già avanti di 3 punti (16/13). Il sestetto di coach Saccucci entra in confusione e con un break di 5/2 i padroni di casa allungano fino al 21/15 che indirizza il parziale che Chillemi e compagni vincono a “braccia alzate” con un facile 25/18 in 25' di gioco.

Sabaudia non si scompone e al cambio di campo entra decisa e con determinazione. L'inizio del secondo set riporta il match in equilibrio con gli ospiti che tornano in avanti (6/8). Modica prova a restare in scia, ma Sabaudia questa volta non molla di un centimetro e a metà parziale allunga di 1 (13/16). Modica perde di lucidità, mentre De Paola e Rossato penetrano con continuità nella difesa modicana che va in difficoltà, ma Raso e il Quagliozzi provano a tenere in partita la loro squadra che non riesce a recuperare e si arrende 20/25 ancora in 25' di gioco.

Si cambia campo in perfetta parità, ma Modica si rimbocca le maniche per cercare una reazione. Sabaudia risponde per le rime e la sfida si fa “effervescente”.

Sabaudia si tiene sempre leggermente avanti nel punteggio (7/8), ma Modica è sempre presente e non lascia nulla al caso. Gli ospiti allungano leggermente nel finale (18/21),ma i padroni di casa non si arrendono e ricuciono lo strappo portando il parziale ai vantaggi, che dopo un lungo punto a punto premia gli ospiti che s'impongono 27/29 dopo 34' di gioco.

Punta nell'orgoglio l'Avimecc Modica si ricompatta, al cambio di campo D'Amico “rianima” i suoi che entrano in campo motivatissimi, ma Sabaudia non molla e anche nel quarto parziale rompe l'equilibrio iniziale portandosi avanti di 2 (6/8). Questa volta la reazione biancoazzurra colpisce nel segno un un break di 10/5 si portano avanti 16/13. Putini continua a variare il gioco d'attacco e le bocche di fuoco modicane mettono a terra palloni su palloni fino al 25/19  che riporta la parità in campo e rimanda ogni decisione al tie break.

La maggiore esperienza degli ospiti potrebbe fare la differenza, ma Modica trova la concentrazione necessaria e sulle ali dell'entusiasmo mette subito il muso avanti nel punteggio (5/3). Sabaudia non si arrende e si tiene in scia (10/8) e con un break di 1-4 opera il sorpasso. Modica raschia nel fondo del barile delle energie e dell'orgoglio e con una reazione da grande squadra opera il controbreak e taglia il traguardo al fotofinish e s'impone con un 15/13 che fa esplodere di gioia il “PalaRizza”.

Immagini collegate: