La Liga: il Real Madrid cade ancora

Che succede? Questa è la domanda che si pongono tutti i tifosi dei blancos in queste ultime settimane, dopo gli scarsi risultati ottenuti

2

Momento nero per il Real Madrid di Zinedine Zidane che dopo la sconfitta casalinga di ieri sera, adesso si trova al settimo posto con soli otto punti, a ben sette lunghezze dagli attuali leader del campionato del Barcellona (fino ad ora a punteggio pieno).

Dopo cinque giornate il Real Madrid ha ottenuto due vittorie e due pareggi, senza ancora trovare la vittoria al Santiago Bernabeu in questa Liga 2017/2018, dopo i pareggi rimediati contro Valencia e Levante.

Doveva essere la serata del ritorno di Cristiano Ronaldo, dopo la squalifica rimediata in Supercoppa di Spagna, che aveva fermato il talento portoghese per ben cinque giornate e, invece, è stata una notte da incubo per tutti i seguaci del Real Madrid, che sicuramente, non si aspettavano di perdere in casa contro una squadra che ogni anno arranca per evitare la retrocessione durante la stagione.

4

Partita che è stata, certamente, una delle più brutte degli ultimi anni per le merengues, con i padroni di casa che, interrompono anche la striscia di partite con gol a quota 73.

Match che è sembrato tutt'altro che convincente al di fuori del risultato in sè. Pochi squilli nella prima frazione di gioco da parte del Real, che ha creato poco e solamente sfruttando i guizzi di Casemiro e dello stesso CR7. Nella ripresa, poi, non cambia tanto la struttura della gara, con una partita svoltasi per la gran parte sulla zona mediana del terreno di gioco, ed ecco, che nel momento in cui stava per arrivare il terzo pareggio consecutivo casalingo per i blancos, l'ex giocatore di Sassuolo e Roma, Antonio Sanabria, trova di testa al 94' minuto, la rete, inaspettata, che fa esplodere la panchina biancoverde, mandando in delirio tutti i tifoni del Real Betis di Siviglia.

1

Con un Barcellona così in forma, sarà davvero complicato per gli uomini di Zidane ribaltare una situazione che, per ora, sembrerebbe esser sfuggita di mano.

Immagini collegate:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *