JUVENTUS TRAINING CAMP A ZAFFERANA ETNEA, UNICA TAPPA DELLA SICILIA

“Migliorare le proprie abilità tecniche all’insegna del divertimento e delle nuove amicizie”. È con questo spirito che torna in Sicilia, per il secondo anno consecutivo a Zafferana Etnea, come unica tappa dell’isola, lo Juventus Training Camp, ospite dell’impianto sportivo “Franco Lagona”.

Cinque giorni di allenamenti al fianco dei tecnici Juventus pronti non solo ad allenare le abilità calcistiche dei giovani aspiranti calciatori ma anche di infondere i valori della società bianconera. Oltre 50 i bambini e le bambine di età compresa tra i 7 e i 16 anni, provenienti da ogni parte della Sicilia e che hanno potuto indossare la maglia ufficiale della squadra, e vivere un'esperienza indimenticabile.

A dare il benvenuto nell’aula consiliare del comune ai tecnici dello Juventus Training Camp, Marco Palmeri, direttore del camp e Giuseppe Comito, responsabile tecnico e allenatore under 10 della Juventus, il sindaco Salvatore Russo e l’assessore allo Sport, Turismo e Spettacolo Salvo Coco. Presenti anche il presidente della Jonia calcio, Giuseppe Leotta e il club zafferanese affiliato alla società torinese.

“Siamo felici di aver accolto ancora una volta questa opportunità – spiega il sindaco - nonostante il momento difficile che abbiamo vissuto aggravato nella nostra comunità dalla continua caduta di cenere e lapilli da febbraio ad oggi. Abbiamo scelto di confermare questo evento con grande sforzo da parte dell'amministrazione per la pulizia del campo che abbiamo consegnato in ottime condizione e siamo felici della risonanza ricevuta, con il nome della città presente nel sito della squadra bianconera. Ma non solo, questo evento ci ha permesso anche di creare quel binomio sport- turismo perché tanti bambini da tutta la Sicilia accompagnati dai loro genitori, hanno dormito a Zafferana, hanno visitato le nostre piazze e si sono seduti nei nostri ristoranti, permettendo di ricominciare in modo veloce dopo la crisi della pandemia”.

Gli Juventus Training Camp, tornano in campo per regalare emozioni, con un progetto itinerante in tutta Italia, coltivando passioni, talenti e aspirazioni di ragazze e ragazzi che amano il calcio.

“Siamo orgogliosi che sia stata scelta Zafferana – commenta l’assessore Salvo Coco -. Per loro è un momento di gioia e non solo per il sogno di fare gli allenamenti e le partite con la propria squadra del cuore. La presenza del camp ci permette anche di poter ridare quella visibilità turistica al nostro territorio. Sicuramente ci saranno altre iniziative di questo genere e ci auguriamo che il nostro impianto sportivo possa accogliere quante più squadre possibili.”

Doppie sessioni di allenamento sia di mattina che nel pomeriggio nel massimo rispetto delle regole per il contenimento della pandemia.

“Anche quest’anno l’adesione al camp è stata altissima, un vero successo – sottolinea il direttore del camp Marco Palmeri - . I bambini erano tutti entusiasti e desiderosi di tornare al tradizionale standard di allenamento che c’è mancato tanto in questo periodo, e il sorriso che abbiamo visto nei loro volti è stata per noi la più grande soddisfazione. Il loro desiderio è vivere un’esperienza al pari dei loro coetanei a Torino e Juve dà loro questa opportunità nella nostra metodologia e filosofia, che non è solo tecnica in campo ma un complesso di valori e di modi di interpretare lo sport che poi fanno l’atleta e quindi il calciatore.”

Immagini collegate:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *