International Day of Women and Girls in Science 2021: un viaggio nella ricerca in Fisica al femminile insieme alle studentesse del Liceo Turrisi Colonna di Catania

In occasione dell'International Day of Women and Girls in Science 2021, il prossimo 11 Febbraio, il Centro Siciliano di Fisica Nucleare e di Struttura della Materia e la Sezione INFN di Catania organizzano un incontro fra le studentesse del liceo statale "G. Turrisi Colonna" di Catania e un gruppo di ricercatrici della Sezione INFN di Catania e alcune borsiste del CSFNSM. 

Giunta alla sua sesta edizione,  l’International Day of Women and Girls in Science è la manifestazione, istituita dalle Nazioni Unite, con il patrocinio dell’Unesco, volta ad analizzare e promuovere la presenza delle donne nelle carriere scientifiche e le vie d’accesso e opportunità offerte alle ragazze che intraprendono studi in materie scientifiche.

Il format prescelto per l’evento organizzato dal CSFNSM e dalla Sezione INFN di Catania per celebrare tale ricorrenza è un breve "viaggio al femminile" nella ricerca in Fisica a Catania: si parte dagli studi teorici sulla materia nucleare nelle stelle di neutroni, per poi viaggiare da Catania verso l’altra parte del globo e raggiungere l’esperimento Auger, installato nella regione di Mendoza in Argentina, per studiare i Raggi Cosmici di altissima energia. A fare da filo conduttore in molti degli esperimenti che vedono coinvolte le ricercatrici catanesi, sono i rivelatori, piccoli occhi tecnologici che ci permettono di investigare la materia ma anche di migliorare la nostra vita quotidiana. Alcuni di questi sensori, infatti, oltre a trovare utilizzo nella ricerca di base hanno significative ricadute tecnologiche. E Catania, grazie alla sinergia tra Università, Enti di Ricerca e industrie del settore, ha da sempre un ruolo leader nella progettazione di sensoristica d’avanguardia. E così in questo viaggio che ha per filo conduttore i rivelatori e i grandi esperimenti, dall’Argentina torniamo in Europa e tappa d’obbligo è il CERN dove la presenza al femminile catanese vede un importante coinvolgimento in due dei grandi esperimenti all’acceleratore LHC, CMS, noto per la scoperta del bosone di Higgs, e ALICE, costruito per riprodurre in laboratorio la materia nucleare primordiale, e nel più piccolo LHCf che si occupa di fisica astroparticellare. Il nostro breve viaggio dal CERN di Ginevra ci riporta a Catania per conoscere la fisica nucleare ad energie intermedie, che vede localmente una scuola di eccellenza e consolidata esperienza, e la fisica applicata.

Ad accompagnare le studentesse in questo viaggio tutto al femminile, saranno le ricercatrici Fiorella Burgio, Rossella Caruso, Paola La Rocca, Sara Pirrone e Alessia Tricomi, che svolgono la loro attività di ricerca nell’ambito della Sezione INFN di Catania e le giovani borsiste del CSFNSM Alessia D' Anna, Valentina Iacono, Martina Pace, Noemi Pino e Melissa Scalisi.

Il viaggio, naturalmente virtuale, sarà caratterizzato da immagini e video sugli esperimenti e le attività che vedono la Fisica di Catania protagonista. “Insieme con Fiorella Burgio, che coordina le attività di Terza Missione della Sezione INFN di Cataniadice Alessia Tricomi, direttore del CSFNSM e della Sezione INFN abbiamo pensato ad un format che potesse essere coinvolgente per le giovani studentesse e che potesse far conoscere loro le attività che, con grande passione, ciascuna di noi porta avanti. Il nostro appuntamento di giovedì vuole essere una testimonianza che la Fisica è anche donna! Le donne hanno partecipato a grandi scoperte scientifiche, vinto premi Nobel, sono a capo di grandi Laboratori di Ricerca e di importanti esperimenti... Eppure, ancora oggi, il pregiudizio sulla scarsa attitudine delle donne verso la Fisica e, più in generale, verso le discipline scientifiche sembra non tramontare. Vogliamo portare alle nuove generazioni una testimonianza della nostra esperienza in ambito locale ed internazionale e cercare di sfatare il mito che la Fisica non possa essere declinata in modo semplice e accattivante anche al femminile. La scelta di coinvolgere anche le giovani borsiste del CSFNSM si pone proprio nel solco di voler far conoscere alle studentesse sia il volto più maturo che quello più giovane della Fisica a Catania. Attualmente al CSFNSM oltre il 60% dei borsisti è costituiti da donne. Crediamo sia un bel segnale da testimoniare per incoraggiare quelle che, chissà…, potrebbero essere le ricercatrici del futuro.

L'incontro si svolgerà online a partire dalle 11.30 di giovedì 11 Febbraio con diretta streaming sui canali social del CSFNSM e dell’INFN Sezione di Catania e, naturalmente, è aperto a chiunque abbia voglia di viaggiare sulle ali della scienza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *