GRAVINA: LUOGHI DI CULTO E INTERESSE STORICO, INSTALLATA NUOVA SEGNALETICA TURISTICA

I luoghi di culto e di interesse storico presenti nel territorio comunale sono stati corredati da apposita segnaletica turistica che ne riporta l'esatta denominazione e i dati cronologici, come la data di edificazione o ristrutturazione.

«Si tratta di un altro tassello che si aggiunge al mosaico che stiamo componendo nell'ottica di portare significativi miglioramenti al decoro urbano – ha spiegato il sindaco Massimiliano Giammusso – con l'installazione dei cartelli descrittivi restituiamo anche dignità storica agli edifici di culto della nostra città».

L'iniziativa nasce su atto di indirizzo del capo di Gabinetto Marco Rapisarda, il quale ha dato seguito e attuazione alle idee condivise con alcuni cittadini: «Tutto è partito dai diversi colloqui, anche informali, avuti con il nostro concittadino Alfio Giuffrida – ha commentato Rapisarda – l'idea di ripristinare la segnaletica turistica informativa è stata pianificata in questo ultimo periodo ed è stata ultimata grazie al ruolo attivo del vicesindaco Rosario Condorelli e di tutto il 5° Servizio che hanno immediatamente sposato l'iniziativa». La nuova segnaletica è stata installata presso: la Chiesa Madre Sant'Antonio da Padova, (costruita nel 1573 e ristrutturata nel 1852); il Portale della Casa del Fercolo di Sant'Antonio da Padova, (anno 2020); la Chiesa di San Giuseppe (ex Chiesa della Anime del Purgatorio, 18° Secolo); la Chiesa del SS Rosario, (costruita nel 1870); la Chiesa di Sant'Antonio Abate (ex Chiesa del Sacramento costruita nel 1802); la Chiesa Santa Maria dei Monti (18° Secolo); la Chiesa S. Maria della Misericordia (detta “a chiesa dei Santuzzi”); la Chiesa San Bernardo di Chiaravalle, (edificata nel 1970); l'Ex Monastero di Sant'Antonello, (fondato nel 1665).