FedSCHERMA – SICILIA, Sebastiano Manzoni: “QUANDO TUTTO PASSERA’ FAREMO UNA GRANDE FESTA DELLA SCHERMA”

In una lunga chiacchierata telefonica, il presidente siciliano ha espresso il suo parere sul momento che sta attraversando la scherma siciliana e nazionale e ha fatto una promessa.

IMG_1896
"Il Covid-19 ci ha sorpreso nel momento più impegnativo dal punto di vista dell’attività agonistica della stagione, - ha dichiarato il presidente del Cr Sicilia Sebastiano Manzoni - sia a livello nazionale ma anche a livello regionale".
In una lunga chiacchierata telefonica, il presidente siciliano ha espresso il suo parere sul momento che sta attraversando la scherma siciliana e nazionale e ha fatto una promessa. "In campo regionale sono saltate gare come la terza prova del GPG, che si sarebbe dovuta svolgere a Modica e la prova di Coppa Italia, valida per la qualificazione della prova nazionale assoluta che si doveva svolgere a Trapani. L’attività regionale si sarebbe conclusa con la Festa della scherma ma proprio questa contiamo di farla appena possibile, coinvolgendo tutto il mondo della scherma siciliana in un grosso abbraccio".
Manzoni si è fatto poi serio quando ha dedicato un pensiero alle società schermistiche. "Un aspetto che mi vede un po' più preoccupato è il momento difficile che stanno attraversando le società. Innanzitutto a pesare sono i costi che ogni società deve fronteggiare, ma soprattutto vanno considerati gli incassi delle quote associative che stanno venendo meno. Il pericolo è quello di non rivedere alla ripresa degli allenamenti atleti, in particolar modo i più piccoli, che sono il vero sostegno di ogni società".
Sono settimane cruciali per il Mondo e anche per lo sport. Di pochi giorni fa la notizia dello slittamento al 2021 dei Giochi Olimpici di Tokyo 2020. "In merito al rinvio delle Olimpiadi penso sia stata la scelta più giusta, considerando la rinuncia già ufficializzata di alcuni Paesi alla partecipazione e il caso degli atleti russi ancora da chiarire. Naturalmente per gli atleti non deve essere stata una decisione da digerire facilmente, dopo una qualificazione conquistata con grande impegno e fatica. Naturalmente spero, anzi sono sicuro, che il nostro gruppo di atleti siciliani composto dai fratelli Garozzo, Fichera, Avola, Fiammingo e Santuccio, magari integrato dall’innesto di qualche giovane, possa ancora una volta rappresentare al meglio la Sicilia".
E poi una chiusura che sa di augurio, e una promessa. "Certo stiamo attraversando un momento che nessuno di noi poteva immaginare di poter provare. Mi auguro che al più presto, specie per i più giovani, si possa tornare pian piano alla normalità e vedere “la luce in fondo al tunnel”.
Allora si, e di questo mi impegno personalmente, organizzeremo una grande Festa della scherma Siciliana…".

Immagini collegate:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *