F1: Melbourne è rossa per l’esordio mondiale. Vince Vettel

Il pilote tedesco della Ferrari sale sul gradino più alto del podio in questo primo impegno della stagione. Secondo Hamilton, terzo Raikkonen 

5

Si aggiudica Sebastian Vettel il primo impegno stagionale della nuova stagione di Formula 1. Cominciata proprio questa mattina con la gara di Melbourne, ormai da anni sfida inaugurale del massimo campionato di automobilismo.

La gara non presenta molte sorprese nella sua prima fase, con il campione del mondo in carica Lewis Hamilton, capace di difendere il primo posto ottenuto nelle qualifiche, con  determinazione e, con il vantaggio di avere una monoposto quasi perfetta (come visto in queste ultime stagioni) dalle insidie delle due Ferrari di Kimi Raikkonen e Vettel.

Il vantaggio del pilota inglese sulle due monoposto di Maranello comincia ad essere incrementato nei primi giri, ma senza staccare di troppo le rosse, le quali restano sempre allerta della freccia d'argento "dell'iridato". Vettel passa Raikkonen avendo un passo nettamente più spedito rispetto al compagno finlandese e, comincia la caccia ad Hamilton.

6

Il numero 44 non si fa condizionare dall'inseguimento del tedesco ma, grazie all'aiuto della Virtual Safety Car (intervenuta dopo l'out di Grosjean) e della perfetta strategia da parte del proprio muretto, Vettel sorpassa Hamilton dopo l'ultima sosta disponibile, portandosi davanti con due secondi di vantaggio.

Nel finale il campione del mondo in carica riscontra un piccolo problema su una delle due  gomme posteriori e, concede a Raikkonen di portarsi a pochi secondi ma...ormai è troppo tardi ed Hamilton chiude secondo un Gran Premio un po' sfortunato.

Soddisfazione in casa Ferrari per il risultato ottenuto, ma siamo ancora al primo impegno stagionale e la strada da percorrere per cercare l'impresa è ancora lunga e tortuosa.

Prossimo impegno fra due settimane nel deserto del Baharain sull'autodromo di Sakhir.

Immagini collegate:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *