F1: primi test estivi all’Hungaroring

Con il mondiale attualmente in pausa per la consueta sosta estiva, in attesa del ritorno ufficiale col Gp di Spa (Belgio), le scuderie testano i nuovi componenti sulle monoposto, per portare ulteriori miglioramenti in vista della seconda fase di campionato.

F1-Leclerc test Budapest

Con il  mondiale attualmente in pausa per la consueta sosta estiva, in attesa del ritorno ufficiale col Gp di Spa (Belgio), le scuderie testano i nuovi componenti sulle monoposto, per portare ulteriori miglioramenti in vista della seconda fase di campionato.

In pista a Budapest solo quattro dei piloti titolari, ovvero: Räikkönen (Ferrari), Vandoorne (McLaren), Verstappen (RedBull), Bottas (Mercedes) e Stroll (Williams); con la Ferrari che ha provato il nuovo diffusore posteriore studiato appositamente per i circuiti più¹ veloci proprio come quello di Spa e Monza e, la vernice flow viz che ha consentito di mettere in risalto sulla vettura i flussi nel retrotreno, in modo da controllare i dettagli del nuovo pezzo. Sulla Ferrari è salito anche Charles Leclerc (attualmente primo nel mondiale di Gp2) al suo debutto stagionale sulla SF-70H. Il pilota monegasco ha sbalordito tutti scendendo sotto i tempi realizzati durante le qualifiche dell'Hungaroring.

La Mercedes , invece, scesa in pista con i nuovi pneumatici per la stagione 2018, con Valtteri Bottas, girando per ben 155 giri ( distanza di due Gran Premi interi). La vettura tedesca ha dimostrato di avere un buon grip sull'asfalto con i nuovi copertoni, consentendo alla scuderia di avere già una buona base di partenza in vista della prossima stagione. Con il Finlandese, in pista, anche il debuttante in F1 George Russell, soddisfatto della prestazione della propria monoposto.

Delude invece la RedBull di Max Verstappen, che regge solamente per 58 giri, prima di doversi fermare a causa di un problema al motore che gli ha fatto concludere la giornata di test in anticipo rispetto agli altri piloti.

Immagini collegate:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *