Europa League, la Roma vince ma non basta. Lione ai quarti

Vittoria amara per i giallorossi di Luciano Spalletti che non riescono a ribaltare il 4-2 dell'andata. roma lione

Non riesce alla Roma la rimonta contro il Lione, nonostante una buona partita all'Olimpico, i giallorossi salutano l'Europa League senza non pochi rimpianti.

Pesantissimo il ko dell'andata in Francia, frutto di un secondo tempo disastroso della squadra capitolina, che ieri sera probabilmente avrebbe meritato di passare il turno per la mole di gioco prodotta e i miracolosi salvataggi del portiere transalpino. Parte forte la Roma  che al 6' sfiora il goaL del vantaggio, prima con Rudiger che colpisce la traversa, e sul proseguo dell'azione è prodigioso l'intervento di Lopes su Salah, a strozzare l'urlo del goal al pubblico giallorosso.

Goal sbagliato, goal subito. La regola non scritta del calcio punisce la compagine giallorossa.

Puntuale arriva il goal del Lione al 16' minuto, con Diakhaby che sfrutta una disattenzione difensiva del duo Manolas-Fazio per insaccare in rete il pallone del vantaggio ospite. Immediata la risposta dei giallorossi due minuti dopo, con Strootman che su azione fotocopia di quella precedente realizza la rete del pareggio riequilibrando le sorti dell'incontro. Si accende la gara con capovolgimenti da una parte all'altra del campo, con Nainggolan che reclama un calcio di rigore per un fallo di mano in area che l'arbitro giudica involontario.

Cresce anche il Lione che sfrutta la classe di Valbuena per mettere in difficoltà Bruno Peres, in serata no, ma la Rome riesce a contenere bene senza troppi affanni, ed anzi sul finire del primo tempo sfiora il vantaggio con Strootman, che liberato da una pregevole giocata di tacco di Salah spara sul portiere, che si supera immediatamente dopo sulla ribattuta dello stesso olandese.

La ripresa comincia sulla falsa riga della prima frazione, con la Roma che parte forte e costringe il portiere Lopes ad un super intervento a mano aperta su un colpo di testa di Nainggolan.

Esce Bruno Peres, entra El Shaarawy, e la prima azione dell'italo egiziano porta alla sfortunata autorete di Tousart per il 2-1 giallorosso.

El Shaarawy poco dopo ha sul destro la palla del tris, ma strozza troppo il tiro che si perde alla destra di Lopes tra la disperazione di Luciano Spalletti. La Roma spinge, ma rischia di subire in contropiede il goal del pari, ma uno strepitoso Allison imita il collega avversario e tiene a galla i suoi.

Vano l'assalto finale dei padroni di casa, che con Dzeko ed El Shaarawy sfiorano in pieno recupero la rete del 3-1.

La Roma saluta l'Europa, e può solamente recriminare con se stessa per la bruttissima prestazione dei secondi 45' minuti di Lione. Ottavi di finale di Europa League Ajax-Copenaghen 2-0 Manchester United-Rostov 1-0 Anderlecht-Apoel 1-0 Roma-Lione 2-1 Moenchengladbach-Schalke 2-2 Genk-Gent 1-1 Besiktas-Olympiacos 4-1 Krasnodar-Celta Vigo 0-2 (Fonte foto: sport.ilmessaggero.it)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *