Dall’Europa mediata all’Europa mediana

Venerdì 7 maggio, a partire dalle 10, su Microsoft Teams, giornata di studio dedicata alla Festa dell'Europa, nell'ambito delle attività del modulo Jean Monnet EuReact.

Una giornata di studi dedicata alla Festa dell’Europa, che ricorre il 9 maggio, giorno in cui, nel lontano 1950, l'allora ministro degli Esteri francese Robert Schuman espose la sua idea di una nuova forma di cooperazione politica per l'Europa.

E l’Università di Catania, per celebrare questa data storica, nell'ambito delle attività del modulo Jean Monnet EuReact, ha organizzato l’evento “Dall’Europa mediata all’Europa mediana”, in programma venerdì 7 maggio, dalle 10, sulla piattaforma Microsoft Teams (codice: cvo6lbn), in collaborazione con lo Standing Group di Comunicazione Politica della SISP e con l’Associazione Universitaria Studi Europei.

I lavori della giornata saranno incentrati sul processo di europeizzazione della sfera politica. Nella prima sessione, alle 10, coordinata dalla docente Francesca Longo, delegata all’internazionalizzazione dell’Ateneo, si discuterà delle politiche di comunicazione messe in gioco dalla UE a livello locale e a livello periferico per supportare questo processo e della comunicazione sulla Unione che si sviluppa al di fuori dei suoi confini.

La seconda sessione, dalle 16, guidata dalla docente Rossana Sampugnaro, coordinatrice del Modulo Jean Monnet EuReact, si concentrerà sui processi autonomi di costruzione della sfera pubblica europea che vedono, come principali attori, movimenti, comunità di italiani residenti all’estero.

Nella prima sessione interverranno Daniela Felisini (Università Tor Vergata di Roma), Giuliana Laschi (Università di Bologna), Marieugenia Parito (Università di Messina), Lucia D'Ambrosi (Università di Macerata), Andrea Maresi (Dipartimento Politiche Esterne del Parlamento europeo) e Rolando Marini (Università per gli Stranieri di Perugia).

Nella seconda sessione intereverranno Luca Raffini (Università di Genova), Alberta Giorgi (Università di Bergamo), Fabio De Nardis (Università di Foggia), Gianni Piazza, Daniela Irrera (Università di Catania) Carlo Ruzza (Scuola di Studi Internazionali dell’Università di Trento), Luana Moresco (Fondazione Antonio Megalizzi), Renata Giordano (Radio Zammù della rete RADUNI).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *