CONSULTA DELLO SPORT: ROSSELLA CATANIA PRESIDENTE

Insediato il nuovo strumento giuridico e organizzativo per coordinare lo sport sangregorese.

SAN GREGORIO – Insediata la Consulta dello Sport a San Gregorio. Finalmente l’obiettivo sul quale aveva puntato da tempo l’assessore allo Sport, Giovanni Zappalà, è stato raggiunto.

Si sono riuniti i rappresentanti delle associazioni e club sangregoresi iscritti alla Consulta. Erano presenti: Giovanni Zappalà in qualità di presidente per l’insediamento; Biagio Di Mauro, rappresentante della Polisportiva Fiamma San Gregorio; Gianluigi Pistorio San Gregorio rugby; Giovanni Trombetta, Aps Cyclopis; Alessandro Trombetta, Cyclopis; Roberto Casella, della Joey Rina scuola di ballo; Rossella Catania per la scuola Michele Purrello; Gabriele Giulio, Don Vincenzo Scuderi; Emanuele Ursino, San Pio X 1973 e Nicola D’Amico, Club Calcio San Gregorio. Dopo ampio e approfondito dibattito e l’introduzione dell’assessore allo Sport Zappalà che ha ricordato le finalità della Consulta, quelle di fare sport, di proporre iniziative con e per le scuole e soprattutto di vigilare e segnalare eventuali problemi per gli impianti sportivi è stato eletto il presidente, l’unica donna della Consulta, Rossella Catania.

«Un segnale forte quello di eleggere l'unica donna presente – ha commentato l’assessore Zappalà –; è preparata in campo sportivo e conosce lo sport nelle sue varie discipline. Gli attori saranno le associazioni, il Comune cercherà di patrocinare e seguire le loro iniziative – ha continuato -. Sono contentissimo – ha concluso Zappalà - perché si è raggiunto un obiettivo interessante in un brutto periodo come quello che stiamo ancora attraversando causa covid. Grazie al sindaco per avermi dato libertà di azione e fiducia».

Ora si dovranno eleggere il vice presidente e il segretario. La Consulta potrà lavorare in totale autonomia.

Soddisfatta la neo presidente Catania: «Felice di collaborare con l'Amministrazione comunale e grata per la fiducia accordatami – ha detto -. Spero di essere all’altezza di presiedere un organo che, sono certa, sarà per il territorio sangregorese un'occasione di aggregazione sociale e sportiva. Mi lancio – ha concluso – in questa nuova avventura rappresentando l’Ic “Purrello” e collaborando con tutte le Asd facenti parte della Consulta».

Immagini collegate:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *