Catania-Virtus Francavilla, le pagelle: Di Grazia decisivo; bene Parisi e Gil

Ecco le pagelle di Catania-Virtus Francavilla, redatte al termine del match del "Massimino".

pagelle

Il Catania interrompe la striscia negativa e torna al successo battendo per 1-0 la Virtus Francavilla. Decide la rete di Di Grazia nel primo tempo. Una gara di sofferenza per gli etnei, per senza subire eccessivamente. Positivo proprio il match-winner, così come Parisi e Gil. Ancora in difficoltà Mazzarani e Pozzebon. Ecco le nostre pagelle:

Pisseri voto 6: poco impegnato, sicuro nelle uscite e fortunato in occasione della traversa colpita da Ayina. La Virtus attacca, ma crea poco. Lui fornisce le sicurezze che servono.

Parisi voto 6.5: molto bene, per coperture ed attenzione. Si fa vedere poco in avanti, ma dietro fa tutto in modo praticamente perfetto, risultando provvidenziale in più di un’occasione. Prestazione positiva, una delle poche di questa stagione, ma buon viatico per le successive. Stantuffo.

Gil voto 6.5: dopo le recenti difficoltà, disputa una gara solida, fatta di buoni interventi e sontuosi anticipi. Ancora un po’ in difficoltà quando c’è da gestire la sfera, ma in netta ripresa rispetto alle ultime uscite. Concentrato.

Bergamelli voto 6: partita sufficiente la sua, senza strafare e con la solita sicurezza di sempre. Lotta costantemente con Nzola, duello da cui esce vincitore spesso e volentieri. Lascia il campo per un problema muscolare sul finire della prima frazione. (Dal 46’ p.t Mbodj voto 6: mai facile sostituire uno come Bergamelli. Se la cava bene, non badando al sottile). 

Djordjevic voto 5.5: ancora una volta opaco. Dovrebbe essere l’uomo che dà fiato alla manovra con le sue discese sulla fascia, ma è timido e si propone poco e niente. In fase difensiva, soffre oltremodo le scorribande dalle sue parti, senza porre contromisure. Pavido.

Biagianti voto 6: prova sufficiente la sua, specie in fase difensiva, quando c’è da interrompere le pericolose ripartenze avversarie. Pecca ancora di precisione in determinati frangenti, ma appare maggiormente in palla rispetto alle ultime gara. Per uscire dalla crisi serve la sua grinta. Battagliero.

Scoppa voto 5.5: anche oggi convince fino a un certo punto. Non male in avvio, poi cala visibilmente col passare dei minuti fino a scomparire dal campo. Mette sempre troppa poca personalità in mezzo al campo e per il ruolo che ricopre è un problema. Più ombre che luci.

Mazzarani voto 5: parte benino, ma col passare dei minuti si perde. Poco coinvolto nella manovra, poco lucido nel farsi vedere e dettare i passaggi. Non dà la qualità sperata e nella ripresa boccheggia. Passo indietro rispetto a Catanzaro. Stanco. (Dal 65’ Bucolo voto 6: entra per far legna. Fa quel che può).

Russotto voto 6: il suo voto è la media tra un primo tempo ottimo ed un secondo tempo in cui si vede pochissimo, forse anche perché in debito d’ossigeno. Splendido il tocco con cui serve Di Grazia in occasione del gol del vantaggio, in più aggiunge moltissime scorribande in cui appare incontenibile. Nella ripresa annaspa, anche perché il Catania non attacca praticamente più. Alti e bassi.

Pozzebon voto 5: continua sulla falsa riga della gara di domenica, facendo fatica a far salire la squadra ed a gestire ogni singola palla che gli gravita attorno. Mai pericoloso, anestetizzato dalla difesa avversaria. La brutta copia dello splendido giocatore visto con la maglia del Messina. Assente. (Dall’83’ Barisic s.v.).

Di Grazia voto 6.5: prestazione positiva, in cui forse eccedono alcuni errori di fretta e “paura”, ma che è fatta di volontà e spirito di sacrificio. La rete del vantaggio rossoazzurro è un gioiellino, un tocco sotto preciso, eseguito con tanto sangue freddo e cinismo. Prezioso.

Pulvirenti voto 6: boccata d'aria fresca per gli etnei, che non incantano, ma conquistano una vittoria d'oro. Scelta coraggiosa quella iniziale, ripagata dal buon avvio dei suoi. Nella ripresa netto calo, dettato anche dalla paura. Non deve accadere, ma quel che contava era vincere, quindi... 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *