Catania, ora si ricomincia. Uniti verso il gran finale

Fiducia a Lucarelli per ripartire e continuare la corsa dietro al Lecce e in vista dei play-off: in casa rossazzurra non si molla il sogno B

luc

Caso chiuso e si ricomincia. Con la conferenza stampa di oggi pomeriggio di Pietro Lo Monaco si pone così ufficialmente fine alla tempesta di voci che avrebbero voluto il Catania e Cristiano Lucarelli separarsi in seguito alla pesante sconfitta maturata sul campo del Monopoli. Il direttore, che ha comunque avuto in questi giorni modo di parlare con il tecnico toscano per capire quanto successo, ha ribadito la fiducia all'ex Messina che continuerà così la sua corsa all'inseguimento del Lecce ed eventualmente, qualora non dovesse maturare il sorpasso, alla vittoria dei playoff. Per quanto non siano state apprezzate dalla tifoseria né le parole dell'ex punta del Livorno al termine del match pareggiato in casa contro il Cosenza né, ovviamente, il pesante risultato subito contro il Monopoli, Lucarelli ha da parte sua i numeri. I suoi ma non solo. Il Catania si trova infatti al secondo posto in classifica, situazione che complici le pesanti penalizzazioni dei due anni precedenti, non si era mai verificata dal ritorno in serie C dei rossazzurri. In 25 partite gli etnei hanno conquistato 49 punti che ovviamente li tengono lontani dal Lecce ma che nel girone A vorrebbero dire secondo posto a sole due lunghezze dalla prima (Livorno a 51, che di partite però ne ha giocate 24) mentre nel girone B vorrebbero dire addirittura primo posto (il Padova capolista ne ha 48, pur avendo giocato comunque solo 23 gare). Il Catania però ha la "sfortuna" di contendersi la vetta con un Lecce che mai come quest'anno sta puntando direttamente alla vittoria del girone. Gli uomini di Liverani infatti hanno perso una sola gara (quella contro il Catania all'andata quando l'allenatore non era ancora l'ex centrocampista) e viaggiano ad una media davvero spaventosa. Quello che dovrà fare ora Lucarelli sarà raccogliere i cocci e riordinare le idee della squadra per provare a trarre il massimo da questa parte finale di stagione. Sperare in un eventuale stop del Lecce magari o comunque continuare a tenere ben saldo un secondo posto che il Catania merita eccome per quanto visto in tutta questa stagione. Trovando poi magari la convinzione di riuscire a giocarsi i play-off nel migliore dei modi e sperare, chissà, di entrare in Paradiso con la seconda possibilità.