CATANIA – AVELLINO 3 – 1. Vittoria di rigore …avanti tutta!

Finalmente un Catania che gioca a pallone. Ben messo in campo da Baldini tiene banco al forte Avellino con una prestazione degna da team rossazzurro: velocità e intelligenza tattica e si porta a casa il risultato. Piccolo e Russotto per la differenza. Maldonado e Martinez ci sono!

La notizia: Ovviamente, come avevamo ampiamente anticipato, la notizia era nell'"area di rigore" del Calcio Catania. L'A.U. Le Mura: Raffaele esonerato, al suo posto Francesco Baldini. Allenatore in seconda: Luciano Mularoni, Collaboratore tecnico: Gianluca Cristaldi. Preparatori atletici: Diego Gemignani e Giuseppe Colombino. Adesso sveglia e niente alibi per "los veloces corridores e los tiradores do Campos de Futobol"!!! Corre voce 'non ufficializzata' che Mr Tacopina abbia cacciato tantissimi soldi in acconto per gli stipendi... Si aprono sipari rossi e nuovi scenari!

Il signor Luca Zufferli, della sezione A.I.A. di Udine, è l’arbitro della gara, valevole per la trentaduesima giornata del girone C del campionato Serie C 2020/21 allo Stadio "Angelo Massimino", assistenti Riccardo Pintaudi (Pesaro) e Mattia Politi (Lecce). Quarto ufficiale il signor Eduart Pashuku (Albano Laziale).
Il nuovo allenatore del Calcio Catania, Francesco Baldini, ha convocato 25 giocatori per la sfida all'Avellino, ranghi al completo, nonostante Silvestri e Tonucci ancora fuori gioco per malanni, ma averli portati allo stadio come convocati è un grande messaggio.

Campo lento, in discrete condizioni nonostante la pioggia, giornata fredda piovosa con sole pallido. Spettatori televisivi al caldo, incuriositi per le novità Baldiniane (spogliatoio e campo per una squadra pensante... Tacopina vigila con sms). I capitani delle squadre, Mariano Julio Izco e Mirko Miceli, hanno indossato prima del fischio d'inizio la maglia "Lo sport non vi dimentica", rendendo così lo stadio un luogo di memoria e celebrando la XXVI giornata della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie. (foto courtesy Calcio Catania)

Primo Tempo Martinez e Maldonado per un confacente 4-3-3 di spessore. Avellino con un formidabile 3-5-2 nonostante le tre importanti assenze per il covid (sarebbe ormai un bene insierire nelle priorità la vaccinazione per tutti gli atleti che partecipano ai tornei). Il coach Braglia può contare per i fortissimi Tito, Ciancio, D'angelo e Santaniello. Al 2' punizione per il Catania per fallo su Sarao nella 3/4 ospite. Russotto tiro poderoso, deviato dalla barriera, e palla nel sette. Catania subito in vantaggio (cosa rarissima). All'8' pressione dei rossazzurri e conquista del primo angolo. Al 10' Santaniello resta a terra dopo un contrasto di gioco con Claiton (buona la prova del centrale). Al 12' tiro di Pinto da fuori, palla alta. Al 14' Maldonado ammonito per fallo su Tito. Al 16' fallo vistoso su Sarao nella 3/4 avellinese. Al 19' discesa di Calapai sulla sua dx. e palla in angolo. Piccolo batte per Russotto, palla in area e fallo di "transazione ecologica" (assembramento confusionale). Al 24' ancora Catania; Maldonado per Piccolo che scodella per Russotto stoppato in angolo, ripetuto, ma inesitato. Lo stesso Russotto riceve una pallonata al polso sx. che necessita di intervento medico. Catania che pressa ma necessiterebbe alzare il baricentro, contro un Avellino che spinge con i tre di difesa. Al 31' Avellino in avanti, conquista una punizione nella 3/4 catanese per fallo su Tito (un'autentico peperino il n.3 irpino). Al 33' D'Angelo (attaccante di grande movimento) si libera e tira in porta, Martinez para. Al 34' altra pericolosa discesa in ripartenza per il Catania. Russotto traingola con Piccolo che lo smarca in corsa. L'attaccante dira un preciso rasoterra che si insacca alla sx. di Forte per il 2 a 0. Catania sempre in avanti nel fine partita con conquista di punizione nella 3/4 avellinese al 42', e azione Piccolo per Calapai, Forte para. Al 44' frittata catanese con Maldonado (che ha fatto una grande partita) che in area rossazzura (frenata dalla pioggia) non riesce a disimpegnare. Ne approfitta Santaniello che dribbla Martinez che lo stende in area. Rigore e ammonizione per il portiere. Dal dischetto D'Angelo non sbaglia, tirando alla dx. del portiere che aveva intuito il lato del forte tiro. Grande regalo per l'Avellino e dopo un minuto di recupero tutti negli spogliatoi (Sicura strigliata per Maldonado da Baldini).

                                        CATANIA 2 - AVELLINO 1

Secondo Tempo L'Avellino si presenta in campo sostituendo Adamo per Rizzo e la differenza si vede. Rizzo lavorerà una infinità di palloni portando la squadra irpina a conquistare metri in avanti. Santaniello viene subito ammonito per fallo su Maldonado. Al 3' Claiton lancia Calapai che crossa, respinto in angolo. Buon periodo per il Catania, ma il trend di palle perse banalmente è ancora alto e permette al veloce Avellino le ripartenze pericolose. Ancora cambi. Al 5' entra per gli ospiti l'ex Baraye per uno stanco ma bravo Tito. Al 6' per un fallo di Russotto sull'imprendibile Rizzo, viene punito con il giallo qualcuno della panchina. All'8' azione pericolosa per l'Avellino che va in gol, ma l'azione era fermo per fuorigioco. All'11' Baldini fa respirare Izco (buona la sua partita di contenimento) e Russotto (che non ne aveva più) con Welbeck e Manneh. Non cambia l'assetto e questo è un bene perchè il Catania non si disunisce difronte all'intraprendenza dei forti irpini. Al 19' Sarao tira verso Forte, ma la palla finisce in angolo e sulla battuta Giosa di testa alto. Al 16' Dall'Oglio si prende un giallo per proteste dopo un fallo di D'angelo su Giosa. Entrano per gli ospiti l'ex Maniero e Rocchi per Illanes Minucci e Fella, Dossena per Miceli. Al 22' Dall'Oglio spara fuori dopo una punizione su Welbeck. Cambi nel Catania. Rosaia e Albertini per Maldonado e Piccolo (ottima la loro presenza in campo). Ammoniti Rosaia e Maniero per reciproche scorrettezze. Catania in avanti con tanti recupero palla e che conquistano un angolo al 27' dopo un tiro di Rosaia. Rosso per un partecipante alla panchina irpina. Al 29' atterramento di Albertini nella 3/4 avellinese. Al 33' occasionissima per l'Avellino con parata strepitosa di Martinez su tiro a botta sicura di D'Angelo, dopo rimpalli fortuiti in area rossazzurra. Ammoniti nell'Avellino Silvestri e Aldi (fallo su Manneh, davvero in partita). Esce uno stravolto Giosa per Sales. Azione pericolosissima per gli irpini con Maniero che non arriva su un traversone insidioso e Albertini che salva in angolo. Azione pericolosa ripetuta per gli ospiti, ma la difesa libera con affanno. Sono cinque i minuti di recupero. Catania in avanti, al 49' atterramento in area di Dossena su Manneh lesto a rubare il tempo del controllo palla al difensore, dopo dubbio fallo su Welbeck. Rigore netto. Tira Sarao alla dx. di Forte e gol del 3 a 1. Fischio finale e tripudio liberatorio per i rossazzurri che ritornano ad essere giocatori del e per il Catania.  Risultato finale: CATANIA - AVELLINO 3 - 1

Commento alla partita: Ebbene lo avevamo detto e previsto! Un Catania riconosciuto, attento e preciso nello schema tattico. Finalmente - come suggerito - Martinez tra i pali e Maldonado sin dall'inizio a sostegno delle punte per un 4-3-3 convincente con Calapai e Pinto falsi quinti che hanno fatto anche loro la differenza, correndo per tutta la partita e difendendo quando necessario. Finalmente anche i giocatori nei propri ruoli con Russotto e Piccoli esterni e Sarao centrale che ha lavorato tantissimi palloni. Soddisfazioni che meritano adesso (affaticamento comprensibile per il campo lento) di una riedizione di gioco con la Cavese, fanalino di coda. Baldini sbracciandosi ha fatto i cambi corretti dando respiro alla mole di gioco del primo tempo, contrastando una squadra scesa al Cibali per fare bottino pieno (ed è una signora compagine quella irpina al secondo posto della classifica). Non cantiamo vittoria ma dal Bari in poi si era vista una squadra - quella rossazzurra - involuta nel gioco e svogliata nella corsa, cosa che oggi non abbiamo visto. Qualche sbavatura nella troppa sicurezza in difesa che hanno messo a rischio le ripartenze veloci dell'Avellino, specialmente con il campo lento (bisogna spazzare la palla dai piedi in condizioni di pericolo ...vedi l'occasione del rigore regalato agli ospiti). Bene tutti ...Avanti tutta.

Martedì mattina primo allenamento a Torre del Grifo in vista di Cavese-Catania, in calendario sabato 27 marzo alle 15.00.

Questi gli atleti rossazzurrimessi messi a disposizione per la partita:
PORTIERI - 32 Alessandro Confente, 22 Miguel Ángel Martínez, 1 Antonio Santurro.
DIFENSORI - 16 Alessandro Albertini, 26 Luca Calapai, 3 Claiton Dos Santos Machado, 4 Antonio Giosa, 20 Giovanni Pinto, 17 Simone Sales, 5 Tommaso Silvestri, 18 Denis Tonucci, 29 Andrea Zanchi.
CENTROCAMPISTI - 23 Jacopo Dall'Oglio, 13 Mariano Julio Izco, 15 Luis Alberto Maldonado Morocho, 8 Giacomo Rosaia, 6 Nana Addo Welbeck-Maseko.
ATTACCANTI - 33 Matteo Di Piazza, 10 Reginaldo Ferreira da Silva Fonseca, 28 Francesco Matteo Golfo, 19 Kalifa Manneh, 14 Antonio Piccolo, 7 Andrea Russotto, 9 Manuel Sarao, 11 Agapios Vrikkis.

Immagini collegate:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *