Basket uomini, l’Alfa Catania si arrende in casa

 

Stop casalingo per gli alfisti, che alzano bandiera bianca al cospetto di un Pozzuoli coriaceo. Non basta la coppia rosso-azzurra Sirakov-Provenzani

Vincenzo Provenzani a canestro contro Pozzuoli (foto Giuseppe Lazzara)

Vincenzo Provenzani a canestro contro Pozzuoli (foto Giuseppe Lazzara)

Al PalaCatania l’Alfa Basket non riesce a dare seguito alla vittoria di Battipaglia. La Virtus Pozzuoli sorprende i catanesi con una partita impeccabile, grintosa e molto determinata. La sfida tra le due neopromosse del campionato di Serie B Old Wild West è dal sapore amaro per i padroni di casa. Gli alfisti dovevano vincere per risalire la china nella classifica del Girone D. In campo il quintetto catanese ha commesso troppi errori, specie in fase difensiva, consentendo ai campani di coach Serpico di chiudere in vantaggio tutti e quattro i parziali. Tessitore, Errico, Bini e Carrichiello chiudono in doppia cifra e trascinano la formazione ospite al successo. Alfa Basket Catania davvero in giornata storta. Non bastano ai rosso-azzurri i 20 punti di un mai domo Georgi Sirakov né i 16 del solito Vincenzo Provenzani. Momento difficile, da superare in fretta con orgoglio, cuore e cattiveria agonistica. L’Alfa deve resettare tutto e concentrarsi adesso sulla trasferta, in programma sabato 15 dicembre, sul campo della Tiber Roma.

  Di seguito il tabellino della gara: ALFA BASKET CATANIA          79 VIRTUS BAVA POZZUOLI         87 Alfa Basket Catania: Gatti 14, Gottini 2, Consoli 8, Sirakov 20, Florio 9, Provenzani 16, Agosta 8, Vita Sadi 2, Patanè ne, Mazzoleni, La Spina ne. Allenatore: Bianca. Virtus Bava Pozzuoli: Tessitore 22, Carrichiello 17, Errico 19, Dimarco 2, Bini 19, Conforto, Caresta ne, Longobardi 1, Mehmedoviq 7, Denadic ne, Di Domenico ne. Allenatore: Serpico. Arbitri: Spinelli e Roberti di Roma. Parziali: 11-21, 29-41, 54-67.