Azerbaijan-Italia 1-3: gli azzurri si qualificano all’Europeo 2016

Calcio: la nazionale di Conte supera l'Azerbaigian per 3-1 e con un turno d’anticipo si qualifica alla fase finale di Euro 2016. Apre le marcature Eder, pari di Nazarov, poi segnano El Shaarawy e Darmian

Missione compiuta, l'Italia è all’Europeo 2016. Serviva una vittoria contro l’Azerbaigian per staccare il pass per il prossimo campionato Europeo di calcio che si svolgerà in Francia nell’estate 2016. A Baku (Azerbaijan) la nazionale di Conte supera i padroni di casa per 3-1 e chiude il discorso qualificazione con un turno d'anticipo, evitando che l'ultima partita contro la Norvegia diventi un autentico spareggio per evitare i playoff.

Gli azzurri passano in vantaggio con Eder, si fanno raggiungere da Nazarov, poi si riportano ancora avanti grazie a El Shaarawy e Darmian. Conte si affida a un 4-4-2 con Candreva-El Shaarawy sulle fasce e Eder-Pellé in attacco, mentre a centrocampo è Verratti a sostituire l’infortunato Pirlo. L’Italia con un giusto approccio alla partita parte subito forte e passa in vantaggio dopo appena undici minuti: splendido lancio in verticale di Verratti per Eder che, tenuto in gioco da Medvedev, controlla in velocità il pallone si presenta davanti ad Agayev e lo batte.

Gli azzurri giocano bene, controllano la partita, ma al 31' si rilassano e subiscono il gol del pareggio grazie ad una doppia indecisione di Chiellini e Bonucci che spalanca la porta a Nazarov. Nel finale ci pensa  El Shaarawy a riportare in vantaggio l’Italia grazie alla sua seconda rete azzurra con un facile tocco a porta vuota su assist di Candreva. Nella ripresa ci si aspetta la reazione dei padroni di casa che non c’è grazie anche alla differenza tecnica tra le due squadre: in campo la superiorità degli azzurri è evidente e riescono a gestire agevolmente senza rischiare nulla. Al 17’st un fantastico lancio di Parolo trova Eder che scavalca Agayev in uscita, ma Sadygov salva sulla linea di porta. Il terzo gol è nell’aria ed arriva al 20' st con un destro secco di Darmian da fuori area che non lascia neanche il tempo al portiere di tentare la parata. 

Nel finale Conte regala uno scampolo di partita anche a Florenzi, Giovinco e Montolivo. L’ultima emozione ce la regala Giovinco che dimostra di essere in gran forma: la "Formica atomica" prima provoca l’espulsione di Huseynov che lo stende lanciato a rete e sulla punizione colpisce la traversa.

L'Italia ha raggiunto l'obiettivo della qualificazione, Conte adesso può cominciare a sperimentare la squadra in vista degli Europei. A fine gara il tecnico azzurro si gode la vittoria e il traguardo raggiunto: «Adesso che abbiamo conquistato la qualificazione, poteva sembrare semplice. E invece di facile non c'è niente. Questa è una squadra che sta crescendo, bisogna continuare a lavorare. Differenze rispetto alle gare con Malta e Bulgaria? Abbiamo cambiato qualcosa dal punto di vista tattico: questa squadra sta prendendo sempre più conoscenza, ora c'è la Norvegia e bisogna onorare la qualificazione. Testa di serie? Sono discorsi particolari: nella classifica Fifa c'è la Croazia davanti a noi, ma noi siamo davanti a loro in classifica, quindi non capisco certi meccanismi ».

IL TABELLINO

AZERBAIJAN-ITALIA 1-3

Azerbaijan (4-1-4-1): Agayev; Medvedev, Huseynov, R. Sadygov, Dashdemirov; Garayev, Ismailov (46' st Mirzabekov), Amirguliyev, Eddie (20' st R.A. Sadygov), Nazarov; Gurbanov (29' st Erat) A disp.: A. Mammadov, Nazirov, Pashayev, Abışov, Guliyev, E. Mammadov, Hajiyev, Jafarov. All.: Prosinecki

Italia (4-4-2): Buffon; Darmian, Bonucci, Chiellini, De Sciglio; Candreva (43' st Montolivo), Parolo, Verratti,  El Shaarawy (29' st Florenzi); Pellè,  Eder (34' st Giovinco 6,5). A disp.:  Sirigu, Padelli, Barzagli, Santon, Bonaventura, Bertolacci, Soriano, Zaza, Quagliarella. All.: Conte

Arbitro: Collum (Scozia)

Marc.: 11' Eder (I), 31' Nazarov (A), 43' El Shaarawy (I), 20' st Darmian (I)


Amm.: Medvedev (A)

Esp.: 42' st Huseynov per aver fermato Giovinco lanciato a rete

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *