ACIREALE-SAN LUCA 4-2: L’ACIREALE RIPRENDE LA RINCORSA

Ritrova la vittoria dopo due pareggi l’Acireale, una vittoria mai messa in discussione che gli uomini di De Sanzo meritatamente hanno conquistato con qualche brivido nel finale.

I granata, si presentavano privi di Lodi, Cannino, Brumat, Mascolo, Giordano e Cesarano. Recuperato in extremis Tumminelli che aveva avuto noie muscolari.

Nonostante gli assenti, De Sanzo fa di necessità virtu’, perché nel suo credo non bisogna mai lamentarsi, chi scende in campo deve dare l’anima per questa maglia.

I Calabresi, si presentano al comunale di Aci Sant’Antonio (nuova casa dei granata per questa stagione) vogliosi di far bene nonostante gli ultimi risultati negativi che sono costati l’esonero del tecnico Ignoffo .

L’Acireale però è deciso a riprendere il proprio cammino e si affaccia più volte dalle parti di Scuffia, ma Ortolini non riesce a trovare l’imbucata giusta.

Sono pero le prove del goal che arriva al 11’ grazie a una verticalizzazione di Savanarola che mette Ortolini a tu per tu con Scuffia, l’attaccante entra in area e con un forte tiro di destro insacca la palla del vantaggio granata.

Il San Luca, non riesce a trovare il bandolo della matassa, a centrocampo Cristiani giganteggia e i granata prendono campo.

Al 22’ a coronamento di una azione corale l’Acireale trova il raddoppio, Cristiani apparecchia per Todisco che mette in mezzo, un difensore ospite prova a bloccare il pallone, che smorzato arriva sui piedi di Savanarola, lesto a depositare in rete.

Il San Luca incassa il colpo ma tutt'altro che domo prova ad alzare il baricentro sotto di due reti.

Al 28’ su una punizione del solito Crucitti, D’Alterio colpisce Maesano e non il pallone, per il direttore di gara è rigore e ammonizione al giovane guardia pali.

Si presenta sul dischetto Carbone, ma D’Alterio lo ipnotizza e para, rimediando all'errore iniziale.

Dopo due minuti di recupero si chiude la prima frazione di gioco con l’Acireale meritatamente in vantaggio di due reti a zero.

Nella ripresa l’Acireale forte del doppio vantaggio, sfiora diverse volte il tre a zero, ma in più di un occasione è bravissimo l’estremo difensore Scuffia che nega la gioia del goal a Savanarola e compagni.

Incredibile l’occasione capitata al neo entrato Joao Pedro, dopo una splendida azione al 76’ solo davanti a Scuffia all'altezza del dischetto del rigore spedisce alle stelle.

Goal sbagliato, goal subito, la legge del calcio è implacabile, D’Alterio, colpisce male il pallone dopo un retropassaggio, la palla finisce sui piedi di Bruzzaniti, che mette dentro la palla del due a uno e riapre la contesa.

L’Acireale però è voglioso di portare a casa i tre punti, e nonostante il San Luca cerchi l’arrembaggio finale, riparte con ficcanti contropiedi, e al 82’ trova il goal, con Piccioni che mette in rete dopo un tiro deviato da Joao Pedro, per il tre a uno granata.

Partita chiusa, nemmeno a pensarlo, nel primo dei 5 minuti di recupero Bruzzaniti tutto solo in area servito da Leveque, accorcia nuovamente le distanze.

Il San Luca ci crede e si spinge con tutto il suo collettivo in avanti, ma mostra il fianco alle ripartenza granata, cosi allo scoccare del 92', Cristiani recupera la palla, serve Savanarola e scambia con Tumminelli, che cerca e trova il triangolo con Joao Pedro e deposita il rete il definitivo quattro a due che chiude definitivamente la gara.

Non succede più nulla fino alla fine, e l’Acireale conquista meritatamente tre punti che lo consolidano sempre di più nei piani alti della classifica.

IL TABELLINO:

ACIREALE (3-4-2-1): D’Alterio; De Pace, Figliomeni, Cadili; Tumminelli (92' Mustacciolo), Cristiani, Savanarola, Todisco; Correnti (55' Garetto), Russo (75' Joao Pedro); Ortolini (62' Piccioni). A disp.: Ruggiero, Esposito, Cottone, Lodi. All. De Sanzo.

SAN LUCA (3-5-2): Scuffia; Ferrante, Barnofsky, Maesano; Viscovich (12' Bruzzaniti), Amenta, Carbone (76' Mauro), Sidibe (51' Pelle), Puleo (70' Tassone); Leveque, Giampaolo (12' Sinatra), Crucitti. A disp.: Pellegrino, Seck, Besualdo, Romeo. All. Canonico.

ARBITRO: Maccorin di Pordenone (Cozzuto-Russo).

MARCATORI: 11' Ortolini, 22' Savanarola, 76' Bruzzaniti, 82' Piccioni, 91' Bruzzaniti, 92' Tumminelli

NOTE: Ammoniti: Carbone, D'Alterio, Sidibe, Puleo, Amenta, Cadili . Al 33' D'Alterio para rigore a Carbone

In sala stampa De Sanzo esalta i suoi, per la grande prestazioni evidenziando che la partita si poteva benissimo chiudere prima e ci siamo complicati la vita, ma i suoi ragazzi hanno sfornato una grande prova. Gli chiedono poi per la gara di Mercoledì Trapani, ma il tecnico stoppa tutti, perché vuole godersi il momento, da domani si penserà alla prossima gara.

Immagini collegate:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *