A Spazio Bis per il cartellone “Piccoli Sguardi” la fiaba di “Rosina e Ferdinandu U Lariu e la regina fina fina”

Nuova avvicente storia per i bambini e le bambine di tutte le età per la seconda stagione di “Piccoli Sguardi” della Compagnia Buio in Sala, fondata dagli attori e registi Massimo Giustolisi e Giuseppe Bisicchia insieme a Silvana D’Anca e Giovanna Sesto, dedicata alle nuove generazioni.

Sul palco di Spazio Bis, già sede dei corsi di formazione per le arti dello spettacolo curati dalla Compagnia, domenica 26 novembre, alle ore 10.30, andrà in scena la romantica ed avvincente storia di “Rosina e Ferdinandu- U Lariu e la regina fina fina” di Fabio Guastella per una produzione Abaco, il teatro conta.

Rosina è la terza figlia di un vecchio mercante chiamato Gigi- spiega Fabio Guastella l’autore di questo spettacolo ospite, interpretato da attori e pupi-, la “nicuzza”, come la chiama lui, ha una bellezza rara e una mente sopraffina che la porta ad amare la lettura e lo studio il cui unico desiderio è nutrire la sua vita solo di cose pure e autentiche, ma soprattutto cercare di non somigliare alle sue sorelle, Nunziatina e Pasqualina, che invece sono dispettose e prepotenti“.

Una messa in scena, introdotta come consuetudine da un’animazione a tema per accogliere il pubblico presente in attesa che si alzi il sipario, che parla di amore, magia e accettazione del diverso abbattendo le barriere mentali e culturali  della nostra società.

Un giorno Gigi, in viaggio per riscuotere del denaro, passò vicino ad un castello dove c’era un giardino di rose e ne raccolse una per portarla alla sua “nicuzza”– continua GuastellaNon passò molto tempo  che  arrivò, U lariu, che per questo torto chiese di avere in cambio sua figlia Rosina ricoprendolo di innumerevoli ricchezze“.

Una fiaba romantica dai risvolti inaspettati che vede come protagonista assoluto della storia l’amore che scioglierà il cuore e il maleficio a cui è stato condannato re Ferdinandu costretto a vivere sotto le spoglie di un brutto mostro.

Incantesimi, magie e una storia dal sapore classico– conclude Fabio Guastella in scena con Francesca Morselliche trasporterà con il sorriso e il cuore innamorato dei protagonisti in un mondo fantastico fatto di castelli e principi che racconta  come il bene vince sempre sul male“.

a Cognita Design production
Torna in alto