Il 26° Slalom Rocca di Novara accende il CSS

Oltre alla validità Tricolore e alla Coppa Italia Aci Sport di Zona la gara messinese avrà il massimo coefficiente nella serie di cui è il quinto round. Domenica 2 maggio le sfide in programma potrebbero dare una scossa alle classifiche.

Roccalumera (ME), 30 aprile. Grande attesa per lo Slalom Rocca di Novara che, organizzato in modo attento e professionale dalla Top Competition, non solo  inaugurerà la stagione Tricolore ma potrà visto l’alto coefficiente  dare un nuovo volto alle graduatorie del Campionato Siciliano.

Le gare fin qui disputate sono state molto appassionanti – ha commentato Daniele Settimo, Delegato /fiduciario Aci Sport Sicilia - e si sono svolte in grande sicurezza. Siamo giunti alla prima delle tre prove Tricolori che si svolgono Sicilia, i partecipanti vorranno emergere e raccogliere più punti possibile visto la chance di raddoppiare il punteggio regionale conseguito".

Alla luce dei primi 4 round comanda la classifica assoluta del Campionato Siciliano, nonché la sua classe E2SS Girolamo Ingardia che ha vinto su formula Ghipard a Caltagirone e la scorsa settimana a Bonagia oltre ad aver iniziato la stagione col secondo posto nello Slalom del Satiro. Un ottimo score per il driver marsalese considerando che a San Cataldo non era presente. Buono  avvio anche per il trapanese Salvatore Arresta che, facendo della costanza la sua virtù,  è stato sempre piazzato con la sua Gloria B5 Suzuki.

Occupa la terza piazza in campionato, ma è già leader in categoria E2SC  Emanuele Schillace già pluri titolato nella disciplina tra i birilli con la su Radical Sr4 di 1600cc. Il messinese è già in scia ai migliori con solo due presenze una delle quali vittoriosa nella terza edizione dello slalom nisseno Roccella San Cataldo.

Testa a testa fra l’ericino Michele Poma e il palermitano Lorenzo Sampino nella classifica Under 23. Un solo punto separa gli attuali migliori giovani in virtù del regolamento che permette un confronto quasi alla pari fra  vetture di prestazioni assolutamente differenti. Il primo dispone della specialistica  Sport Radical SR 4 , mentre l’altro una piccola Peugeot 106 di gruppo N.

Fra le scuderie la messinese TM Racing precede la Trapani Corse, mentre la Ro Racing e l’Armanno Corse in questo momento si contendono la terza piazza.

Lo Slalom Rocca di Novara potrebbe costituire una prima svolta importante nell’economia del campionato non resta che attendere il verdetto che emetteranno le tre manche di gara in programma domenica.

Immagini collegate:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *