Ragusa, lo swing dell’Evolution Brass per “Echi in Grotta”

Giovedì 16 settembre il quintetto di ottoni si esibirà nella Cava Gonfalone, ingresso naturale alle Latomie di Ragusa, con il concerto “Da Rossini a Bernstein in swing” L’evento fa parte della rassegna musicale curata dall’associazione Luogocomune.

Continua la programmazione di “Echi in Grotta”, rassegna del 1° Festival musicale Luogocomune organizzato dall'omonima associazione e diretto artisticamente dal M° Giovanni Ferrauto, che ha portato la musica colta nella Cava Gonfalone, ingresso naturale alle Latomie di Ragusa. In questo luogo suggestivo giovedì 16 settembre alle ore 20.30 si esibirà l'Evolution Brass , quintetto di ottoni e percussioni composto da  Rosario Battiato, Yuri Furnari, Antonio Carbonaro, Dafni Pinzone e Angelo Messina, che per l'occasione si arricchisce della presenza di Giovanni Caruso alla batteria e alle percussioni. La formazione, che nasce dagli ambienti tipicamente classici, si caratterizza per la mescolanza timbrica dei cinque Ottoni (trombe, corno, trombone, basso tuba) riprendendo quell'usanza Rinascimentale e Barocca in cui gli ensemble di Ottoni sposavano i loro suoni nelle feste di corte: sonorità solenni e squillanti che non mancavano di dolcezza e morbidezza. Oggi questa formazione abbraccia ogni genere di musica, dallo Swing al Barocco alla colonna sonora e poi ancora, dal tango alle sinfonie operistiche. A rendere ancor più piacevole l'ascolto è la presenza scenica dei sei Maestri che arricchiscono la musica con qualche gag comica.

Il concerto dell'Evolution Brass, intitolato “Da Rossini a Bernstein in swing”, replica venerdì 17 settembre alle ore 20.30 al Lido dei Ciclopi di Aci Castello per la rassegna “Echi dal Mare”.

“Echi in grotta” prosegue  sabato 25 settembre “Mozart incontra Beethoven” nel concerto del Quartetto Euterpe con Luca Berro al flauto solista. Venerdì 1 ottobre, infine, il M° Gernot Winischofer dirigerà “Le quattro stagioni” di Vivaldi. Grazie all'intesa tra l'Associazione regionale Guide Sicilia e il CAI Ragusa dopo il concerto sarà possibile, con un piccolo contributo aggiuntivo, visitare e conoscere i segreti della Cava Gonfalone in compagnia di una guida specializzata (Informazioni e prenotazioni al nr. 3391019926).

Il progetto dell'associazione culturale LuogoComune ha il patrocinio del Mic – Ministero della Cultura; della Regione Siciliana – Assessorato Turismo, Sport e Spettacolo e del Comune di Ragusa. Il progetto è sostenuto da Gruppo Scar spa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *