Per “Echi di mare” ad Aci Castello è di scena la musica di Dante Alighieri

Per il secondo appuntamento del festival musicale “Echi di Mare” organizzato dall’Associazione Luogocomune, sabato 11 settembre, sulla Terrazza del Castello di Aci, si esibirà l'Ensemble Medievales Aetnei che, grazie all'utilizzo di strumenti medievali e rinascimentali, proporrà un repertorio di musiche medievali, coeve al Sommo Poeta.

Terminati gli incontri di “Conversazione d'autore” la programmazione dell'associazione Luogocomune prosegue ad Aci Castello con la musica di “Echi di Mare”, il festival di cui è direttore artistico Giovanni Ferrauto, che sabato 11 settembre alle ore 20.30 propone sulla Terrazza del Castello il concerto “La musica ai tempi di Dante” dell'Ensemble Medievales Aetnei. La formazione, nata nel 2014 in seno all’Associazione musicale culturale Coro polifonico Sturm und Drang di Paternò, è stata fondata dai fratelli Tiziana, Fabio e Salvatore Coniglio, musicisti di formazione classica che si sono avvicinati a molteplici strumenti medievale e rinascimentali: dal liuto, alle bielle, dalla ghironda ai flauti, dal salterio all’arpa, dai flauti alla viola da gamba, dall’organo portativo al clavicembalo. L'Ensemble Medievales Aetnei nasce con l’intento di divulgare un repertorio spesso sconosciuto ma ancora, stranamente, attuale. Nel corso del concerto di sabato la formazione proporrà “La musica al tempo di Dante”, argomento da sempre dibattuto e indagato, un tema ricorrente in ambito scientifico e divulgativo. Merito, probabilmente di quel canto di Casella, descritto nel Purgatorio della “Divina Commedia”, e dei molteplici riferimenti all’armonia delle voci dei beati nel Paradiso, ma anche i trattati dell’esule fiorentino (su tutti il De vulgari eloquentia) che ci hanno tramandato informazioni preziose sulla teoria musicale e sul rapporto tra musica e poesia. L'Ensemble Medievales Aetnei, che vedrà sul palco Tiziana Coniglio (viella, sinfonia, organo portativo e voce), Fabio Coniglio (viella e voce), Alessio Correnti (traversiere medievale e voce), Simona Lauria (liuto medievale e voce), Rita Cavallaro (percussioni e voce) Vincenzo Parisi (percussioni e voce) e Salvatore Coniglio (liuto medievale, ribeca, organo portativo, flauto doppio, sinfonia e voce), proporrà un programma che, come un viaggio nel tempo, darà vita alle sonorità del Medioevo, intrecciando il più rigoroso studio dei manoscritti antichi con l’attenzione per la musica popolare e per le fonti iconografiche coeve.

Il festival “Echi di Mare” prosegue venerdì 17 settembre (Lido dei Ciclopi) con l'Evolution Brass, il quintetto di ottoni e percussioni che proporrà un repertorio che da Rossini arriverà allo swing di Bernstein, mentre domenica 26 settembre “Mozart incontra Beethoven” nel concerto del Quartetto Euterpe con Luca Berro al flauto solista. Sabato 2 ottobre, infine, è in programma il concerto fra tango, bossa nova e jazz “Codice Mediterraneo” con Nunzio Ortolano (pianoforte), Orazio Maugeri (sax), Daniela Giaimo (flauto) e Giovanni Caruso (batteria e percussioni). Il progetto dell'associazione culturale Luogocomune è sostenuto dal Mic – Ministero della Cultura e dalla Regione Siciliana – Assessorato Turismo, sport e spettacolo.

Il programma dell’11 settembre

Roman De Fauvel: Veritas Arpie

Anonimo XIV secolo: Angelus ad Virginem

Oswald von Wolkenstein (1377-1445): Mit Guenstlichem Herczen

Danza inglese del XIII secolo: Ductia I

Anonimo Inglese XIII secolo: Hevene Quene

Giovanni da Cascia: Desoto ‘l verde vidi i occhi vaghi

Alfonso X Il saggio (1221-1284): Quen a Omagen da Virgen (Cantiga n° 353)

Manoscritto di Londra: Saltarello IV

Llibre Vermeil de Montserrat: Stella Splendens in Monte

Codice Magliabechiano: Verbum Patris hodie

Danza inglese del XIII secolo: Ductia II

Alfonso X Il saggio (1221-1284): A Madre de Jesu Christo (Cantiga n° 302)

Santa Maria strela do dia (Cantiga n° 100)

Codice Rossiano: Amor mi fa cantare alla Francesca.

Carmina Burana: Tempus transit gelidum

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *