EUROPEI DUSSELDORF2019: I GIORNATA, DOPPIETTA AZZURRA NEL FIORETTO

Si aprono con una entusiasmante doppietta azzurra i Campionati Europei Assoluti 2019

Daniele Garozzo primo piano DUSSELDORF2019

Si aprono con una entusiasmante doppietta azzurra i Campionati Europei Assoluti 2019. Sulle pedane tedesche di Dusseldorf, è il fioretto maschile a regalare le prime emozioni all'ItalScherma.

L'inno di Mameli risuona per Alessio Foconi che, da numero 1 del ranking mondiale e da campione del Mondo, conquista il suo primo titolo europeo. Accanto, sul podio, ritrova il campione olimpico di Rio2016, il siciliano Daniele Garozzo, che bissa l'argento continentale dell'edizione 2018 di Novi Sad e continua ad essere tra i principali attori sulla scena del fioretto mondiale.

I due sono stati protagonisti della doppietta azzurra che segna un ottimo avvio per l'Italia nella rassegna continentale e che ha ricordato quella giunta nel 2010 a Lipsia, a qualche chilometro di distanza da Dusseldorf, con la sfida tra Andrea Baldini e Valerio Aspromonte. Un podio monocolore azzurro si è registrato anche a Sheffield2011 e Montreux2015, entrambe edizioni di qualificazione olimpica, con triplette siglate in Inghilterra dal successo di Giorgio Avola su Andrea Cassarà ed Andrea Baldini, e, in terra svizzera con Andrea Cassarà sul gradino più alto del podio, con accanto Daniele Garozzo ed Edoardo Luperi.

podio fioretto maschile DUSSELDORF2019

A Dusseldorf invece è stata sfida tra il campione del Mondo in carica ed il campione olimpico di Rio2016, con la vittoria di Alessio Foconi giunta col punteggio di 15-4.

I due azzurri erano approdati al derby finale grazie ad un percorso di gara che li aveva visti protagonisti sin dalla fase a gironi.

Il campione del Mondo e neo campione europeo aveva esordito nel tabellone ad eliminazione diretta, superando l'ungherese Andras Nemeth per 15-8. A seguire il ternano dell'Aeronautica Militare aveva poi avuto ragione del tedesco Benjamin Kleibrink per 15-11 e del francese Erwan Le Pechoux col punteggio di 15-10. Ai quarti, infine, aveva regolato con un perentorio 15-7 il russo Dmitry Zherebchenko, prima di avere ragione in semifinale del campione europeo uscente, il russo Alexey Cheremisinov col punteggio di 15-11.

Garozzo argento Dusseldorf2019

Daniele Garozzo, dal canto suo, aveva staccato il pass per la finale grazie alla vittoria giunta in semifinale per 15-8 sul francese Enzo Lefort, che ha dato continuità al successo, ai quarti di finale, per 15-10 sul polacco Andrzey Rzadkowski. In precedenza, l'acese delle Fiamme Gialle, dopo la fase a gironi, aveva vinto il primo turno del tabellone principale contro l'israeliano Mark Perelmann per 15-5. “Fino alla finale ho tirato molto bene - ha spiegato Daniele Garozzo - poi nella gara clou non ho proprio tirato e me ne dispiaccio. Niente è andato, ho sbagliato l’approccio, la tattica… Adesso pensiamo alla gara a squadre, ci teniamo tanto e speriamo di fare bene”.

Poi l'olimpionico azzurro aveva avuto ragione per 15-7 del russo Timur Arslanov, prima di vincere il derby degli ottavi di finale contro l'altro azzurro Giorgio Avola, col punteggio di 15-9. “Peccato perchè ci avevo fatto l’abitudine alle medaglie europee, - così Giorgio Avola - vediamo di ripartire dalla gara a squadre e poi ai Mondiali che comincia tra un mesetto. La gara a squadre? Speriamo di non deludere le attese”.

Immagini collegate:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *