Ad Erice la XV edizione di “CinemadaMare”

Per il secondo anno consecutivo, torna ad Erice CinemadaMare il più grande raduno di giovani filmakers del mondo e il più grande Travelling Campus del mondo, l'1 agosto, presso il Teatro 'Gebel Hamed'.

DSCF6022

Per il secondo anno consecutivo, torna ad Erice CinemadaMare il più grande raduno di giovani filmakers del mondo e il più grande Travelling Campus del mondo: special guest nell'edizione del 2017, uno dei più grandi registi del cinema internazionale, Amos Gitai. Apertura ufficiale, alla presenza dell'autore di “Free Zone”, “Eden”, “Kippur”, del sindaco di Erice, e di circa cento giovani cineasti provenienti da oltre 60 paesi di tutti Continenti, alle ore 11 del 1 agosto, presso il Teatro 'Gebel Hamed'.

A seguire, la prima masterclass della settimana, tenuta appunto da Amos Gitai (questa e tutte le altre iniziative di CinemadaMare sono gratuite e aperte a tutti). Ma è tutto il Cartellone di CinemadaMare 2017 nella città elima ad essere particolarmente ricco: oltre alle attività di filmaking dei giovani artisti presenti, anche altri importanti special guest. Tra questi si segnalano il regista Antonio Piazza e gli interpreti Filippo Luna, Julia Jedlikowska e Gaetano Fernandez per la proiezione del film “Sicilian Ghost Story”, che rappresenta un evento tra gli eventi della Manifestazione.

IMG_6591

Il giorno dopo, il 4 agosto, sarà presente Sandro Camerata, docente di direzione della Fotografia presso il Centro Sperimentale di Cinematografia di Roma, che terrà un workshop la mattina dopo, e la serà introdurrà il film “Reality” di Matteo Garrone. Ma sicuramente dopo la presenza dei prestigiosi professionisti internazionali e nazionali già citati, il momento più atteso sarà quello dell'ultima sera, il 7 agosto, nella piazzetta San Giuliano (dove, comunque, dal 1 agosto al 7 agosto, ogni sera ci sara il cinema all'aperto gratuito per tuttii), con la proiezione dei film che i giovani cineasti di CinemadaMare avranno girato nell'intera settimana nel centro storico dell'antica città.

Così come avvenuto durante l'estate del 2016, infatti, i filmakers italiani e stranieri grazie ai tanti set che riescono ad allestire ad Erice, producono un vasto effetto di coinvolgimento dei loro colleghi di tutto il trapanese, della gente di Erice che volentieri si presta a fare anche ruoli attoriali. “Torniamo ad Erice, – dichiara il direttore di CinemadaMare, Franco Rina -, perchè in questa città abbiamo trovato la perfetta accoglienza per una Manifestazione come la nostra: una collaborazione attiva, perchè artisticamente consapevole; ed un contesto altamente stimolante, promosso dalla Fondazione Erice Arte e dall'Amministrazione comunale”.

18404179_1562872020421909_2862774329457662998_o