A Messina con i Sindaci metropolitani del Sud

La 1^ Conferenza dei Sindaci metropolitani del Sud si è svolta il 29 maggio, a Messina, presso il Salone delle Bandiere di Palazzo Zanca con la  Ministra per la Semplificazione e la pubblica amministrazione, Marianna Madia.

1

La Conferenza dei Sindaci metropolitani del Sud si è svolta ieri 29 maggio presso il Salone delle Bandiere di Palazzo Zanca a Messina, quando ancora si sente vicino l’evento del G7 a Taormina.

Nella 1^Conferenza programmatica delle Città del Mezzogiorno,che ha visto la partecipazione anche della Ministra per la Semplificazione e la pubblica amministrazione, Marianna Madia, si è parlato delle Città metropolitane, del loro ruolo, delle loro politiche di sviluppo, considerando naturalmente anche i Comuni del Mezzogiorno.

Presenti i sindaci di Bari, Messina, Catania e Reggio Calabria, mentre assenti i sindaci di Napoli,Palermo e Cagliari, la riunione ha avuto il palese obiettivo di un rilancio immediato per il Sud mediante la costituzione di un programma condiviso.

Renato Accorinti, Sindaco di Messina, ha aperto i lavori affermando, fra le altre cose, che tutto il Sud può evolversi se c’è una seria programmazione ma, all’inizio del suo intervento, ci sono state contestazioni da parte di una decina di consiglieri e del consigliere comunale di Forza Italia, Giuseppe Trischitta, che, riferendosi alla protesta messa in atto a Taormina da Accorinti, ha fatto rilevare la differenza di comportamento tenuto dal sindaco messinese durante il G7 rispetto al primo cittadino di Catania, Enzo Bianco, ed è andato a complimentarsi con quest’ultimo dicendosi dispiaciuto di non avere per Messina un Sindaco come lui.

2

Presente anche la Fpcgil per rappresentare la grave situazione dei dipendenti della Città Metropolitana di Messina, si è tornato a parlare della riforma della pubblica amministrazione cercando di trovare soluzioni idonee per eliminare il gap che c’ è fra il Nord e le regioni del Sud investendo, innanzitutto, sulle infrastrutture come porti, ferrovie ed autostrade perché

senza facilità di trasporto non c’è economia, non c’è turismo, non c’è sviluppo.

“La riforma della pubblica amministrazione sarà veramente compiuta quando verrà implementata nelle Città metropolitane, prima di tutto in quelle del Sud - ha detto la Ministra Madia - Per questo il governo ha voluto fare un grande investimento su questi nuovi enti, che sono di dimensioni importanti, ma al contempo riferimenti istituzionali vicini ai cittadini”.

Il Sud – ha continuato Madia – ha grandi potenzialità di crescita”.

Altre considerazioni quelle che bisogna sì elaborare davvero un piano concreto di crescita, ma a loro volta questi Enti devono garantire il fatto di investire sul territorio e garantire tempi certi di realizzazione dei progetti.

A conclusione dell’incontro, Messina e Reggio Calabria hanno firmato un intesa per migliorare la mobilità ed i trasporti nello Stretto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *