‘Zampognarea’: una mostra tra musica e tradizione

Dall’8 dicembre 2017 al 7 gennaio 2018 la “LAND – La Nuova Dogana” a Catania, sarà la sede di “Zampognarea. Il mondo delle zampogne tra uomini e suoni”, il progetto itinerante di conoscenza e diffusione del patrimonio musicale tradizionale. L’inaugurazione venerdì 8 dicembre 2017 alle ore 17.00

FOTO (4)

 Un mese ricco di iniziative ed eventi all’insegna dalla musica e della tradizione. Dall’8 dicembre 2017 al 7 gennaio 2018 la “LAND – La Nuova Dogana” (Via Cardinale Dusmet 2), sarà la sede di “Zampognarea. Il mondo delle zampogne tra uomini e suoni”, il progetto itinerante di conoscenza e diffusione del patrimonio musicale tradizionale, giunto alla XIV edizione e realizzato principalmente tramite una mostra di strumenti musicali, che comprende le zampogne ma non solo. Si inizia venerdì 8 dicembre 2017 alle ore 17.00 presso la “LAND – La Nuova Dogana” quando verrà inaugurata la mostra di strumenti musicali e di fotografie. Durante l’evento interverranno studiosi, esperti e suonatori. La costruzione della mostra e la sua fruibilità rientrano, inoltre, nelle attività previste nel progetto di alternanza scuola-lavoro che è in corso presso il Liceo Turrisi Colonna di Catania, i cui allievi saranno formati nella conoscenza dei materiali sonori di Zampognarea e potranno così guidare i visitatori nel percorso espositivo.

PROGRAMMA (1)

Nei nostri Paesi le festività natalizie sono da sempre legate all’immagine e al suono degli zampognari che intonano le melodie tipiche del repertorio pastorale,  armonie che molto spesso risultano essere lontani dalle realtà musicali di oggi. Da qui l’intento principale della mostra, che è quello di diffondere la conoscenza della cultura musicale e delle zampogne soprattutto presso i giovani, tramite visite guidate per le scuole, lezioni-concerto, spettacoli e animazioni.

L’obiettivo della mostra, e di tutti gli eventi che nel corso del mese si susseguiranno, è quello di restituire dignità al patrimonio di cultura orale del mondo pastorale e contadino, superando quell’immagine stereotipata della tradizione, così come grossolanamente viene spesso proposta ai turisti. Realizzare un progetto culturale e musicale che abbia come base e fondamento il repertorio di musica tradizionale vuole dire recuperare aspetti fondamentali della storia e della cultura, che nell’epoca odierna possono essere utili per individuare un corretto rapporto con la società e l’ambiente che ci circondano.

In occasione della rassegna, oltre alla mostra e alle animazioni musicali, saranno proposti momenti di approfondimento culturale sulla storia musicale, sulle tradizioni e sulla liuteria artigianale legata alla zampogna ed agli strumenti ad essa affini.

“Zampognarea” rientra tra le iniziative inserite in “Italiafestival”, la più importante associazione di festival italiani, nella quale le associazioni “AreaSud”, “Darshan” e “Il Tamburo di Aci” sono state ammesse quale rete locale di festival e rappresentano l’unica realtà siciliana dell’associazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *