“W ROSSINI” – Omaggio a Gioacchino Rossini

Sabato 24 marzo alle ore 18 al Palacultura Antonello, un grande evento per celebrare la figura artistica e umana di Gioachino Rossinilocandina

Sabato 24 marzo alle ore 18 al Palacultura Antonello, “W ROSSINI” – Omaggio a Gioacchino Rossini nel 150° anniversario della morte, un grande evento per celebrare la figura artistica e umana di Gioachino Rossini e che vedrà la partecipazione straordinaria del soprano Chiara Taigi, del mezzosoprano Emy Spadaro e del Coro del Conservatorio Corelli diretto dal Michele Amoroso, al pianoforte il M° Antonino Averna e alla fisarmonica il M° Ivano Biscardi. Introduzione al Concerto a cura del prof. Cesare Natoli.

Gioachino Rossini, o Gioacchino, al battesimo Giovacchino Antonio Rossini (Pesaro, 29 febbraio 1792 – Passy, 13 novembre 1868), è stato un compositore italiano.

La sua attività ha spaziato attraverso vari generi musicali, ma è ricordato principalmente per opere famose e celebrate quali Il barbiere di Siviglia, L’italiana in Algeri, La gazza ladra, La Cenerentola, Semiramide e Guglielmo Tell. Rossini compose la prima opera all’età di quattordici anni e scrisse trentanove opere di rilievo in diciannove anni, prima del suo improvviso abbandono del teatro nel 1829; seguirono decenni in cui Rossini abbandonò l’attività compositiva a livello professionale e fu afflitto da depressione. Morì nella campagna parigina di Passy, dove si era ritirato a vita privata.

Tipico del suo stile era il crescendo orchestrale su una frase ripetuta, immortalato nella locuzione crescendo rossiniano.

(da Wikipedia)

La tomba definitiva di Rossini nella Basilica di Santa Croce a Firenze

La tomba definitiva di Rossini nella Basilica di Santa Croce a Firenze

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *