Volley, il giorno dopo la qualificazione alle Olimpiadi, Gambero: “Grazie di cuore a tutti, emozioni straordinarie”

“Tokyo chiama, Catania risponde”. L’Italia femminile centra la qualificazione ai Giochi Olimpici nipponici con un anno di anticipo. Obiettivo raggiunto.

f33b3c34-17a7-4270-8e87-c57d3a22d1e4

Missione compiuta dalla Federvolley che ha creduto nel progetto, investito risorse ingenti e attribuito fiducia alla rodata macchina organizzativa del Comitato territoriale della Fipav Catania.

Giuseppe Gambero, massimo dirigente del comitato territoriale etneo, si è emozionato ieri a fine partita per il brillante risultato organizzativo che è stato frutto di uno scrupoloso e attento lavoro di concertazione sul piano operativo.

Sono stati tre giorni speciali – confessa il presidente Giuseppe Gambero – la sintesi di un lavoro di mesi, dove non ci siamo mai risparmiati. La mia squadra ha dimostrato grande affidabilità. La macchina organizzativa è stata sempre sul pezzo perché non era facile riuscire a garantire grande efficienza in questa fase storica. Invece, tutte le componenti, scese in campo e coinvolte nel torneo preolimpico, ci hanno creduto, firmando il successo di un evento che entra di diritto nella storia tra quelli ospitati dal 1997 al PalaCatania per il risultato sportivo e le emozioni che ci porteremo dentro per tanto tempo”.

Doverosi i ringraziamenti alla fine di un percorso iniziato già all’indomani di Italia-Australia, l’amichevole del 19 maggio scorso, che registrò il “sold out” e che offrì un palcoscenico di assoluto spessore internazionale. “Ringrazio – continua – la Federazione nazionale per aver creduto in noi, per averci assegnato uno dei sei gironi olimpici che si sono giocati nel mondo in questo weekend. Ringrazio il Comune di Catania, che ci è stata sempre vicino e ha provveduto, in particolare, a riparare il danno occorso dopo gli atti vandalici di giugno. Ringrazio la Regione Sicilia che ha sposato in pieno la sinergia sport-grandi eventi-turismo. Ringrazio i presidenti dei Comitati, dal regionale a quelli territoriali, che hanno stimolato il movimento del volley siciliano, sensibilizzando alla partecipazione e al sostegno assoluto per l’Italia. Ringrazio i partner commerciali e logistici che hanno scommesso sulle nostre idee. I volontari che nei vari settori operativi e nevralgici hanno dato il massimo. La risposta generale? Sta nei numeri che decretano il tutto esaurito nella giornata decisiva contro l’Olanda. Il famoso quadro, richiesto da Mazzanti dopo la partita vinta contro il Belgio, ha avuto una cornice straordinaria”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *