Vip per sempre. Coppie di vita e compatibilità analogica

AMORI SENZA FINE? È SCIENTIFICO: É LA COMPATIBILITÀ ANALOGICA A FAR FUNZIONARE LE COPPIE, A SOSTENERLO SONO GLI PSICOLOGI E GLI ANALOGISTI DI ANIMA SELECT

imagesDa Adriano Celentano e Claudia Mori a Roberto Benigni e Nicoletta Braschi, passando per Claudio AmendolaFrancesca Neri, fino ad arrivare a coppie che sono insieme da oltre 64 anni, come nel caso di Kirk Douglas e la produttrice Anne Buydens, sposati dal lontano 1954. Ecco svelato perché alcune coppie resistono nel tempo ed altre si sfasciano. kirk-douglas-e-anne-buydens-62-anni-insieme-819034

Gli esempi tra le celebrity sono innumerevoli e tra loro i legami sono così forti che, spesso, quando muore uno di loro muore anche l'altro, proprio come è accaduto a Sandra Mondaini e Raimondo Vianello, che sono stati insieme per 52 anni e che solo la morte è riuscita a separare.

sandra-mondaini-e-raimondo-vianelloPerché alcune coppie sono inossidabili? «A farle funzionare è la compatibilità analogica. E sì, perché è l'inconscio a svelare la compatibilità all'interno di una coppia» spiega Giuseppe Gambardella, ideatore e ceo di Anima Select, che intende ora rivoluzionare il mondo degli incontri grazie all'esclusivo abbinamento emotivo basato sulle tecniche scientifiche ideate dallo psicologo Stefano Benemeglio, padre delle discipline analogiche.

Come nelle leggi della fisica vi sono corpi che si attraggono e corpi che si respingono, così è anche in amore. É scientifico ed è dimostrato a livello empirico, ma nelle relazioni umane non si tratta di caratteristiche emergenti a livello razionale. A metterlo in evidenza sono gli psicologi e gli analogisti di Anima Select . images (1) 

Il successo delle coppie come Dustin HoffmanLisa Gottsegen (37 anni insieme), Sting e l'attrice inglese Trudie Styler (36 anni insieme), oppure Jamie Lee Curtis e Christopher Guest o Kurt Russell e Goldie Hawn (entrambi le coppie insieme da 35 anni)? «Sicuramente la loro compatibilità analogica» risponde Giuseppe Gambardella.download (1)

E come dimenticare Carlo d'Inghilterra e Camilla Shand? Il Principe di Galles e la Duchessa di Cornovaglia sono l'ennesima riprova che - se vi è compatibilità analogica - l'amore può superare ostacoli all'apparenza insormontabili. Si sono sposati nel 2005, ma la loro relazione è iniziata molto prima, essendosi conosciuti poco più che ventenni e non essendosi mai separati nonostante i rispettivi matrimoni. Carlo e Camilla sono insieme da ormai 48 anni.

Andando ad analizzare le coppie consolidate, si scopre infatti che queste sono sempre «azzeccate» dal punto di vista delle discipline analogiche create dallo psicologo Stefano Benemeglio.AAcxBly

Altri esempi famosi? Jeff Bridges e Susan Geston sono insieme da 44 anni ed hanno quasi raggiunto questo traguardo (superando i 43 anni) anche Sean Connery e Micheline Roquebrune, Bono e l'attivista irlandese Ali Hewson, Ron Howard e Cheryl Alley.

E, ancora, 40 anni insieme per Meryl StreepDon Gummer, 39 anni per Keith Richards (The Rolling Stones) e Patti Hansen e per Samuel L. Jackson e LaTanya Richardson, 33 anni per Tina Turner e il discografico tedesco Erwin Bach e per Simon Le Bon e l'ex modella inglese Yasmin Le Bon.

«Siamo tutti naturalmente attratti da un partner che la cui tipologia emotiva si incastri con la nostra: si tratta di un meccanismo scientifico» puntualizza GambardellaAAcxIoK

Tom HanksRita Wilson (30 anni insieme - foto sopra), Kevin Bacon e Kyra Sedgwick (foto sotto - anche loro insieme da 30 anni)? Anche loro compatibili, come lo sono anche - per fare esempi più locali - Milly Carlucci e Angelo Donati (33 anni insieme) o Carmen Russo ed Enzo Paolo Turchi (31 anni insieme).

«I partner analogicamente compatibili si cercano e si completano, donandosi reciprocamente quello che individualmente non hanno. Le loro diversità costituiscono un'attrattiva di reciproca curiosità e le coppie così formate sono destinate molto spesso a durare tutta la vita» ricalca Giuseppe Gambardella.

«Ma non si tratta appunto di caratteristiche emergenti a livello razionale: è l'inconscio che svela la compatibilità all'interno di una coppia» puntualizza l'ideatore di Anima Select.Bacon

L'imprenditore italo-inglese ha partecipato ai corsi tenuti dallo psicologo romano noto per la sua ampia ricerca sulla comunicazione analogica portata avanti fin dagli Anni '70 del secolo scorso, quando - trasferitosi negli Stati Uniti - fu counselor e coach di numerose stelle di Hollywood.

«Avendo fatto la formazione in discipline analogiche, mi sono subito accorto delle grandi potenzialità per applicare a livello concreto le scoperte di Benemeglio» racconta Gambardella.

Secondo gli specialisti di Anima Select, la compatibilità analogica aggiunge intensità ad una relazione e consente di sperimentare la vera passione, ma anche la sfida, il rischio e l'avventura: tutte emozioni che tengono vivo un rapporto.

La difficoltà per i non-addetti-ai-lavori è però sapere identificare la persona compatibile. «A volte si pensa solo di essere sfortunati in amore. Ma non è sfortuna, semplicemente non si hanno le conoscenze per dialogare con se stessi e con gli altri a un livello più profondo, quello emotivo, e per capire come si è e cosa si vuole veramente» sostiene Gambardellad7a8cb60fe0e548dacbb401a20bf06251530116433

L'amore dunque non è solo questione di chimica. Gli stimoli visivi, olfattivi ed ormonali possono fare scattare l'innamoramento, ma senza compatibilità analogica la coppia è destinata a scoppiare. E questa è una verità scientifica provata empiricamente dagli psicologi e gli analogisti di Anima Select.

Per le discipline analogiche la realtà umana è molto più complessa di quanto possa apparire e si nasconde nella profondità della nostra psiche. Basandosi proprio su queste discipline Anima Select ha messo a punto un «quoziente di compatibilità analogica» che consente di misurare lo stato di salute di un rapporto a due. 6750_2

«L'innamoramento ha a che fare con quell'io bambino che - come sostiene il grande psicologo Stefano Benemeglio - è presente in tutti noi e che, senza accorgercene, ci fa scegliere proprio quel partner che ci ricorda qualcosa di uno dei nostri genitori, spesso quello con cui vi era una maggiore conflittualità» commenta Roberto Sberna, direttore generale di Anima Select, volendo così riassumere la complessità delle diverse tipologie analogiche che caratterizzano ciascun individuo rendendolo unico.

«In base agli interessi, passioni, aspettative, modi di fare e soprattutto in base alla tipologia analogica di ciascuno, il nostro impegno è poi quello di farvi conoscere quel partner speciale che avete sempre sognato o - se il partner già lo avete - di misurare lo stato di salute della vostra relazione attraverso il calcolo del quoziente di compatibilità analogica di coppia» concludono gli ideatori di Anima Select.

(www.AnimaSelect.it).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *